Perché tutti parlano di Alibaba da record

Il gigante cinese dell'e-commerce Alibaba ha registrato un vero record durante il suo evento di vendita di ben 11 giorni, il Singles" Day

Il gigante cinese dell’e-commerce Alibaba ha registrato 84,54 miliardi di dollari (circa 74 miliardi di euro) di ordini durante il suo evento di vendita dell’11 novembre, il Singles” Day. Il Giorno dei single è una festa molto popolare tra i giovani cinesi in cui si celebra l’orgoglio di essere single, in contrapposizione a San Valentino. La data 11 novembre è stata scelta per via del numero 1, che indica appunto la persona sola. Ironia della sorte, la festa è diventata anche un’occasione molto ghiotta in Cina per celebrare i matrimoni.

Il record di Alibaba per il Singles’ Day

Ma soprattutto, il Singles’ Day è diventata la più grande giornata di shopping online e offline del mondo, con gli acquirenti di Alibaba che hanno superato i 168,2 miliardi di yuan (23,3 miliardi di euro) di spesa durante le celebrazioni del 2017. Il rivenditore JD.com ha poi esteso questa festa dello shopping a 11 giorni, raccogliendo circa 17 miliardi di euro e portando il totale cinese a 39 miliardi.

Da quando è stato lanciato, l’evento è diventato un indicatore importantissimo del sentimento dei consumatori nella più grande economia del mondo. L’edizione di quest’anno ha visto la partecipazione di 900 milioni di consumatori e 290mila brand. Alibaba ha affermato che quasi 400 marchi, tra cui Apple e L’Oreal, hanno realizzato vendite per oltre 15 milioni di dollari (oltre 13 milioni di euro) solo nella metà della giornata di giovedì 11 novembre.

L’evento, con cui ormai Alibaba vuole anticipare il Black Friday (qui trovate tutte le migliori offerte su Amazon per categoria), che quest’anno si terrà venerdì 26 novembre, arriva tuttavia quando il consumo complessivo in Cina rallenta.

Ma la crescita è la più bassa di sempre

Infatti, non a caso, nonostante il boom di vendite del colosso fondato da Jack Ma, che questa estate ha persino superato Wallmart (non era mai accaduto), il tasso di crescita di Alibaba è il più basso di sempre. Durante gli 11 giorni della campagna di vendita, il colosso cinese ha registrato un volume commerciale lordo pari a 84,54 miliardi di dollari, circa 10 miliardi di dollari in più dello scorso anno, ma la crescita rispetto ai livelli dell’anno precedente è stata la più bassa dal 2009: ha registrato infatti “appena” un +8,45% rispetto alla prima edizione del Singles’ Day.

Già prima dell’inizio del periodo di vendita, gli analisti si aspettavano che Alibaba non performasse alla meglio, per via del rallentamento delle vendite al dettaglio cinesi, la carenza di forniture, le interruzioni di corrente e i blocchi collegati alla pandemia in tutto il mondo.

Alibaba sempre più green?

Inoltre, Alibaba quest’anno ha puntato molto sulla sostenibilità, sul green e sulla disabilità e ha dovuto fare i conti con l’inasprimento normativo in corso da parte delle autorità cinesi. “Abbiamo riscontrato una crescita e una qualità costanti, che riflettono le dinamiche dell’economia dei consumi cinese”, ha dichiarato il vice presidente di Alibaba, Yang Guang, citato dal magazine on line Alizila, gestito dalla stessa Alibaba, sottolineando che il gruppo ha puntato molto sull’evento anche per promuovere la piattaforma come strumento “per adempiere alla nostra responsabilità sociale”.

Alibaba ha promesso investimenti per 100 miliardi di yuan (13,70 miliardi di euro circa) entro il 2025 destinati alla prosperità comune, un quinto dei quali destinati a un fondo ad hoc, che sorgerà a Hangzhou, dove ha sede il colosso fondato da Jack Ma.

Non dimentichiamo però che il gigante dell’e-commerce è stato multato con una sanzione record di 2,8 miliardi di dollari (2,45 milioni di euro) per comportamento monopolistico ad aprile e il suo fondatore, Jack Ma si è ritirato dalla scena pubblica dopo aver criticato il governatore cinese un anno fa.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché tutti parlano di Alibaba da record