Case, boom di acquisti e vendite: ecco le città in cui crescono di più

Forte crescita di uno dei settori più provati dai due anni di emergenza pandemica: in tutta Italia è boom delle compravendite di alloggi e appartamenti

Il comparto delle compravendite immobiliari è stato uno dei più colpiti in assoluto dallo stop ai lavori imposto dalle autorità competenti durante gli ultimi due anni di emergenza pandemica. L’isolamento sociale per contrastare la diffusione del Covid-19 non solo ha fermato i cantieri di tutta Italia, facendo crollare i fatturati di migliaia di aziende edili, ma ha anche bloccato gli acquisti e le vendite di case e appartamenti per diversi mesi.

L’ulteriore conseguenza diretta e tangibile di questa situazione è stato il crollo del valore medio degli immobili a causa della scarsa attrattività mostrata da famiglie e imprese. Molte di loro infatti hanno deciso di rinviare i piani e i progetti che avevano in serbo per il biennio tra l’inizio del 2020 e la fine del 2021, timorose per le prospettive quanto mai incerte dal punto di vista sanitario e, di conseguenza, anche da quello economico.

La rinascita del mercato immobiliare nelle città italiane: Milano e Roma in testa per numero di compravendite

Oggi le paure che assillano gli italiani sono altre, a partire dal rincaro continuo del costo delle bollette dell’energia elettrica. Dal punto di vista immobiliare invece il trend del 2022 mostra una ripresa davvero mozzafiato, con numeri che viaggiano ben oltre le aspettative prospettate degli esperti ad inizio anno. In effetti gli ultimi dati diffusi dalle associazioni di categoria e relativi al periodo tra gennaio e giugno mostrano una crescita esponenziale degli investimenti residenziali rispetto allo stesso arco temporale del 2021.

Tra le città che stanno vivendo una vera e propria rinascita per gli acquisti e le vendite delle abitazioni ci sono le due principali metropoli del nostro Paese, ossia Roma e Milano. Per quanto riguarda la Capitale, il quadro tracciato dall’Osservatorio del mercato immobiliare vede un volume di compravendite in crescita del 9% su base annua (mai così bene dal lontano 2007). Un trend che va di pari passo con quello relativo al potere di acquisto delle famiglie romane, tornato ad aumentare nonostante le tante incertezze per l’inflazione galoppante dei prezzi al dettaglio.

Crescono gli acquisti e le vendite di case e appartamenti: numeri da record nelle maggiori città italiane

Ma l’exploit più clamoroso è quello che si registra nel capoluogo lombardo, da sempre visto come il centro attorno a cui ruota buona parte dell’indotto residenziale di tutto il Nord Italia. Qui la crescita del numero di transazioni ha toccato quota +17,5%, con alcune zone come i quartieri Bicocca e Isola che osservano una vera e propria invasione di famiglie e privati cittadini alla ricerca dell’occasione giusta per acquistare una casa o un appartamento.

Se si osservano i numeri complessi delle prime otto città italiane per popolazione (quindi, oltre alle due già citate, anche Torino, Napoli, Palermo, Genova, Bologna e Firenze), il dato dei primi sei mesi dell’anno cresce del 7,2% rispetto al 2021. Solamente nel secondo trimestre tra aprile e giugno, nelle aree cittadine indicate sono state oltre duemila le abitazioni acquistate in più. Un segnale di forte incoraggiamento per un comparto che oggi, forse, ha un po’ meno paura rispetto al recente passato.