Casa, prezzi alle stelle in questa città: quanto costa comprare oggi

I dati delle compravendite residenziali mostrano un trend positivo: sempre più famiglie vogliono acquistare casa, ma i prezzi sono tornati alle stelle

Quelli appena trascorsi sono stati due anni davvero da incubo per il mercato immobiliare, che durante l’emergenza pandemica da Covid-19 ha vissuto un crollo delle compravendite come mai prima nella storia recente del nostro Paese. Una flessione da record che ha interessato tutte le regioni italiane, da Nord a Sud, investendo anche quelle aree del nostro Paese che da sempre si contraddistinguono per la volontà dei cittadini di intestarsi la propria abitazione.

Anche la stessa Lombardia, per decenni vista come il cardine indiscusso attorno a cui si sviluppa la maggior parte dell’indotto residenziale del territorio nazionale, ha dovuto fare i conti con una crisi di vendite e acquisti che ha indebolito in maniera pesante tutto il settore imprenditoriale dell’edilizia. Un fatto che ha spinto i governi in carica (prima quello guidato da Giuseppe Conte e poi quello con titolare Mario Draghi) a stanziare cifre anche molto importanti per aiutare i contribuenti attivi nel comparto.

Boom dei prezzi del mercato immobiliare: la spesa per comprare casa è in aumento, ma cresce la fiducia delle famiglie

Negli ultimi mesi però lo scenario pare essere radicalmente cambiato e la ripresa sembra assestarsi ad un livello molto più alto di quanto si aspettassero gli esperti. Sono sempre più numerose infatti le famiglie italiane che dichiarano di voler comprare casa nei prossimi mesi: un trend che ha portato ad un innalzamento medio del valore immobiliare soprattutto nel Nord Italia. Per valutarne la portata occorre osservare la situazione di Milano.

Nel primo semestre 2022, il capoluogo lombardo ha registrato un’impennata dei valori degli immobili oggetto di compravendita. Ad oggi infatti il prezzo medio per l’acquisizione di uno spazio residenziale si aggira sui 6.167 euro al mq, un dato che segna una crescita netta del +5,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando le incertezze legate al coronavirus erano ancora molto più presenti di adesso.

Boom del costo degli immobili, il caso di Milano: quali sono le aree del capoluogo lombarde dove comprare costa di più

Lo stato di salute del mercato immobiliare è stato immortalato nella “Rilevazione dei prezzi degli Immobili della Città Metropolitana di Milano” relativa ai primi sei mesi dell’anno. Uno studio realizzato dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi con l’aiuto delle associazioni di categoria (dagli industriali ai costruttori) presenti sul territorio.

L’area più costosa per acquistare casa rimane in assoluto il centro città. Qui i prezzi medi si attestano a quota 10.672 euro al mq. Il settore nord è quello che cresce di più rispetto al 2021 (con un +10,8%) anche se i valori medi rimangono comunque più contenuti (si paga sui 4.944 euro al mq). Leggermente più alti i costi nel resto della metropoli: nella zona est la media è di 5.139 euro al mq, nei quartieri sud di 4.437 euro al mq e nel quadrante ovest a 5.645 euro al mq.

Quest’ultima zona (che si dipana tra i quartieri di Lotto e San Siro, comprendendo anche la storica area Giambellino e giungendo fino alla Bicocca) sta vivendo una vera e propria fase di rinnovamento di edifici, strutture, grattacieli e immobili grazie alla mole di servizi sviluppati a seguito della realizzazione della metropolitana M5, la cosiddetta “Linea lilla“, che permette collegamenti rapidi e costanti con il resto del territorio urbano.