Bonus rubinetti, a chi spetta la detrazione fino a 1.000 euro

Fino a mille euro per chi installa filtri d'acqua in casa, per incentivare l'uso dell'acqua del rubinetto e scoraggiare il consumo delle bottiglie di plastica. La proposta

Nel corposo pacchetto di emendamenti alla manovra presentati in commissione Bilancio al Senato, spunta il cosidetto “bonus rubinetti”, come è già stata ribattezzata la detrazione proposta dai 5 Stelle.

Si tratta di una detrazione fino a 1.000 euro per chi installa nella propria abitazione i filtri per la depurazione dell’acqua. La cifra, con relativa detrazione, aumenta sino a 5.000 euro se si tratta di attività commerciali come bar o ristoranti.

Lo scopo è quello di incentivare l’uso dell’acqua del rubinetto filtrata scoraggiando il consumo delle bottiglie di plastica.

Hanno la stessa finalità di ridurre l’uso di contenitori in plastica e di incentivare l’uso della plastica riciclata anche gli altri emendamenti depositati in commissione dal M5S. In particolare, l’introduzione del vuoto a rendere per i contenitori in plastica ma anche in vetro (per acqua, bibite, saponi, detersivi, ecc.); la riduzione dell’aliquota Iva per i prodotti igienici biodegradabili (tra cui gli assorbenti femminili) e i pannolini lavabili.

Proposto anche un ecobonus per alberghi e strutture ricettive eco-sostenibili e incentivi ai comuni che installano ecocompattatori.

Sulla plastic tax, in generale, proposta una rimodulazione della misura, che non verrebbe applicata ai prodotti che contengono una percentuale elevata di plastica biodegradabile o riciclata.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus rubinetti, a chi spetta la detrazione fino a 1.000 euro