Proroga bonus casa, l’effetto sulle ristrutturazioni. I prezzi nelle città

La mappa dei costi delle ristrutturazioni. In media, per un bilocale di 70 mq, si spendono 485 euro al mq

L’estensione a tutto il 2016 dei bonus fiscali a favore di chi decide di ristrutturare casa rivela quanto questo tipo di interventi sia fondamentale per il patrimonio immobiliare italiano. Si tratta di una proroga, non di una stabilizzazione ma la conferma del meccanismo dei crediti d’imposta (Ecobonus 65% e Bonus ristrutturazioni 50%) per tutto il 2016 è una boccata di ossigeno per il mercato immobiliare e l’edilizia privata.

Ma quanto costa ristrutturare un immobile? Alla domanda hanno risposto i portali ProntoPro.it, startup che mette in contatto domanda e offerta di lavoro professionale e artigiano, e Immobiliare.it, sito di annunci leader in Italia. Secondo l’analisi, il costo medio di un intervento su un appartamento tipo equivale a 34.000 euro.
Roma è la città più cara in cui comprare un immobile da ristrutturare (235.750 euro), ma anche quella in cui i lavori costano di più, dato che la spesa media è pari a 38.900 euro. Milano arriva seconda, sia per i prezzi richiesti, qui mediamente pari a 226.650 euro, sia per le spese da sostenere per la ristrutturazione, che hanno registrato una media di 37.500 euro. Sono tutte città del Sud quelle che occupano il podio della convenienza.

Lo studio è stato condotto prendendo come esempio un bilocale di 70 metri quadrati – nei venti capoluoghi di regione – posto al primo piano di uno stabile in area semi-centrale, per il quale fosse necessario procedere a demolizione, rimozione e costruzione dei tramezzi, intonaci e rasature, pavimenti e rivestimenti, opere da imbianchino, opere da idraulico, impianto di riscaldamento, impianto elettrico, assistenze murarie, condizionamento dell’aria, infissi e fornitura materiali.

Se a livello nazionale il prezzo medio di un immobile come quello considerato è pari a 133.500 euro, analizzando le cifre richieste nei venti capoluoghi emerge che Roma è la città più cara in cui comprare un immobile da ristrutturare (235.750 euro), ma anche quella in cui i lavori costano di più, dato che la spesa media è pari a 38.900 euro.

Milano arriva seconda, sia per i prezzi richiesti, qui mediamente pari a 226.650 euro, sia per le spese da sostenere per la ristrutturazione, che hanno registrato una media di 37.500 euro. Benché nell’ultimo Osservatorio di Immobiliare.it Firenze fosse stata eletta città più cara d’Italia per i suoi immobili, le cose cambiano quando si isolano quelli da ristrutturare: il capoluogo toscano si piazza terzo in classifica, con una media pari a 214.000 euro. Per ciò che, invece, riguarda il costo delle ristrutturazioni, la terza città più cara è Trento: qui mettere mano a un immobile tipo costa in media 35.850 euro.

Di contro, è emerso che il capoluogo di regione in cui costa meno ristrutturare è Catanzaro, dove la media si è fermata a 28.850 euro. Sono tutte città del Sud quelle che occupano il podio della convenienza: al secondo posto si è classificata Palermo, dove nel complesso i lavori arrivano a costare mediamente 29.700 euro; terza è Campobasso, in cui chi vuole ristrutturare un appartamento deve mettere in conto 30.050 euro.

Città Costo medio € bilocale tipo (70mq) da ristrutturare Costo medio € ristrutturazione
Ancona 124.000 31.500
Aosta 121.700 32.000
Bari 123.500 31.700
Bologna 147.750 33.050
Cagliari 129.450 31.350
Campobasso 68.100 30.050
Catanzaro 71.450 28.850
Firenze 214.000 34.600
Genova 122.850 34.500
L’aquila 80.000 32.050
Milano 226.650 37.500
Napoli 208.300 30.800
Palermo 99.350 29.700
Perugia 81.850 34.100
Potenza 89.600 30.500
Roma 235.750 38.900
Torino 127.050 33.300
Trento 144.700 35.850
Trieste 79.400 30.950
Venezia (Mestre) 103.600 35.050
Italia 133.500 34.000
Proroga bonus casa, l’effetto sulle ristrutturazioni. I prezzi nelle città
Proroga bonus casa, l’effetto sulle ristrutturazioni. I prezzi n...