Cos’è e quanto dura il servizio di maggior tutela

Scopri cos'è il servizio di maggior tutela e in che modo conviene al consumatore

Parliamo dei servizi di maggior tutela relativi alla fornitura di gas naturale e di energia elettrica. Tali forniture, per famiglie e piccole imprese, sono sottoposte a condizioni contrattuali ed economiche definite dall’Autorità Garante ARERA. Sei sei un cliente di piccole dimensioni che non ha ancora scelto il mercato libero, è importante informarsi non solo su cos’è il mercato tutelato, ma anche sulla sua durata.

Differenze fra servizio di maggior tutela e libero mercato

I clienti di tipo residenziale in Italia hanno la possibilità dal 2003 di acquistare energia elettrica e gas naturale, ad uso domestico, attraverso le compagnie operanti nel mercato libero dell’energia. Questo vuol dire che qualunque utenza, connessa alla rete di distribuzione, può passare al regime di libero mercato, all’interno del quale è possibile scegliere il proprio operatore/venditore, valutando l’offerta ritenuta più conveniente. Così facendo si abbandona il servizio di maggior tutela nel quale il fornitore coincide con il distributore e laddove le condizioni economiche e contrattuali sono stabilite e regolate dall’ARERA.

Riassumendo:

  • Mercato tutelato: l’autorità competente è l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) alla quale competono la regolamentazione delle tariffe e gli aggiornamenti contrattuali su base trimestrale, in base alle oscillazioni del costo della materia prima sul mercato.
  • Mercato libero: le condizioni economiche e i contratti che le regolano sono stabiliti dalle diverse compagnie e dagli operatori autorizzati che agiscono in concorrenza.

N.B. Quando parliamo di costi diversi delle tariffe ci si riferisce a quelli che riguardano la fornitura della materia prima e la sua commercializzazione, mentre per quanto riguarda i costi relativi al contatore, agli allacci alla rete e alle imposte restano invariati in entrambi i regimi tariffari.

Fine del mercato tutelato: si slitta al 2023

Il mercato tutelato ha avuto una proroga. In realtà, in questi ultimi 5 anni, ne ha avute più di una. Ad oggi c’è una data certa e ufficiale per l’abolizione del servizio di maggior tutela del prezzo di luce e gas: il 1° gennaio 2023. Tale data segna la fine del mercato tutelato e la cessazione di attività delle società in esso operanti, come ad esempio Enel Servizio Elettrico Nazionale.

Per le famiglie e le piccole imprese sarà obbligatorio il passaggio al mercato libero dell’energia previa scelta del nuovo gestore. Tuttavia non c’è ancora una linea tracciata per coloro i quali entro il gennaio 2023 non avranno provveduto alla scelta di gestore di luce e gas nel mercato libero. Gli atti della consultazione di ottobre 2019 dell’Autorità ARERA lasciano presagire un percorso graduale e progressivo, così come stabilito dalla direttiva UE 2019/944.

N.B. Le PMI (Piccole Medie Imprese) aventi un fatturato annuo compreso tra 2 e 10 milioni di Euro, con 10-50 dipendenti, oppure con una potenza di prelievo superiore a 15 kW, sono già obbligate al passaggio dal gennaio 2021.

FAQ passaggio libero mercato energia

Se decidi di passare anticipatamente al libero mercato, senza attendere la fine del mercato di maggior tutela, ecco le risposte alle domande più comuni dei consumatori:

  • Quanto costa cambiare fornitore? Cambiare fornitore di luce e gas non costa nulla. Il nuovo operatore si occuperà della tua richiesta, esattamente come succede con gli operatori di telefonia mobile, inviando tutta la documentazione necessaria al precedente gestore che provvederà a recapitarti la fattura della bolletta di chiusura.
  • Ci sono interruzioni di servizio durante il passaggio? Se passi ad un gestore che opera nel libero mercato, non avrai nessuna interruzione nell’erogazione della corrente o del gas. Questo perché non sono necessari lavori tecnici e fisici sul contatore.
  • Quanto tempo occorre per il cambio di gestore? La gestione delle pratiche amministrative, come detto, è a carico del nuovo fornitore. I tempi per processarle sono piuttosto variabili ed oscillano da 2 settimane a 2 mesi per il completamento effettivo del passaggio.
  • Dove posso comparare le tariffe? Online trovi diversi comparatori affidabili per fare un’analisi preventiva dei costi delle bollette di casa o del negozio. Fra gli altri ti segnaliamo il portale offerte ARERA, creato dall’Autorità Garante, che consente di confrontare il prezzo dei fornitori del mercato libero di luce e gas, rispetto al prezzo corrispondente nel mercato tutelato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cos’è e quanto dura il servizio di maggior tutela