Costo degli affitti in Italia: Milano doppia Torino, Napoli tra le più care

La città più cara è Milano, la più economica, tra i capoluoghi, risulta Catanzaro

Gli affitti continuano ad aumentare in Italia, soprattutto nelle grandi città dove avere una dimora spaziosa è sempre più un lusso dagli alti costi. A tracciare un quadro sulla situazione del BelPaese ci ha pensato Idealista, che ha stilato un report prendendo in esame il III trimestre del 2019, i capoluoghi e, come parametro principale, la locazione delle abitazioni che esigono un affitto di 1000 euro al mese. Nella fattispecie, con questa cifra, a quanti metri quadri si può ambire?

Il primo dato che emerge indica che, lungo tutto lo Stivale, il prezzo di 1000 euro permette di prendere in affitto, in media, 103 mq. Tuttavia se si guarda ai centri urbani più popolosi le cifre salgono drasticamente, eccezion fatta per alcuni casi. A guidare le città più care in cui strappare un contratto di locazione c’è Milano. Nel capoluogo lombardo, con 1000 euro al mese si riescono ad avere circa 53 mq.

A seguire Milano, ci sono Venezia e Firenze. In laguna, con un migliaio di euro circa, si affittano case di 63 mq. Stessa cifra richiesta per chi vuole andare ad abitare nella Città del Giglio. Medaglia di legno per Bologna: 1000 euro per 75 mq. Quinta e sesta posizione per la capitale Roma e per Bolzano, rispettivamente con una media di 76 mq.

Dunque, tra le città più care per affitto, ecco Napoli e Trento dove per 1000 euro si riescono ad avere abitazioni di 93 mq. Arrivano poi le venete, Verona, con 96 mq e Padova, con 103 mq. Per quanto riguarda i capoluoghi regionali, seguono Cagliari (114 mq), Aosta (120 mq), Torino (125 mq), Bari (127 mq), Genova (139 mq), Palermo (154 mq) e L’Aquila (161 mq).

Gettando uno sguardo panoramico, risulta evidente che nel Sud Italia, in molti casi e con la stessa cifra, è più facile trovare dimore in affitto maggiormente spaziose rispetto alle città del Nord. A Catania con 1000 euro al mese si può ottenere un contratto di locazione per case di 147 mq (poco più del capoluogo siciliano Palermo). Ancor più allettanti sono Potenza (169 mq) e Campobasso (184 mq). Il capoluogo di provincia che garantisce maggiori spazi e vivibilità domestica è Catanzaro. Nella città calabrese, sborsando un migliaio di euro al mese per l’affitto, si può vivere in una casa di 200 mq.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963