Comune di Ollolai: avviso pubblico di case ad 1 euro

Il Comune di Ollolai, in Sardegna, ha messo in vendita delle case a 1 euro per promuovere il territorio e contrastare l'abbandono e lo spopolamento

Il Comune di Ollolai in Sardegna ha approvato nuovamente il provvedimento che consente di acquistare le case alla cifra simbolica di 1 euro.

Tutte le persone interessate anche non residenti a Ollolai, incluse le organizzazioni del terzo settore che svolgono attività nella comunità, gli enti locali e pubblici, possono compilare il modulo di interesse e aggiudicarsi la proprietà. In cambio di questa vantaggiosa offerta, hanno l’obbligo di ristrutturare e di mantenere in ordine l’edificio acquistato.
L’iniziativa fa parte delle azioni attuate dal Comune a sostegno delle cooperative di comunità, per favorire la rinascita del territorio, accrescere le occasioni di lavoro e sostanzialmente rafforzare il tessuto economico e sociale del luogo. Ollolai non è il solo piccolo paese italiano ad aver attuato misure straordinarie per impedire il degrado e lo spopolamento, la stessa iniziativa è stata attuata   anche a Sambuca, in Sicilia e in altri piccoli paesini.

A Ollolai il progetto è stato finanziato dalla Regione che ha stanziato 2 milioni di euro tramite il bando regionale Progetti integrati di riordino urbano, contribuendo nello specifico al progetto “Ollolai Capitale”, una strutturazione più ampia del progetto Case a un euro.

Il sindaco, Efisio Arbau, ha dichiarato che è la prima volta che un contributo da parte della regione è stato stanziato dopo l’avvio e la riuscita di un progetto, ma questo contributo sarà utile per gestire tutte le richieste delle persone che hanno scelto di comprare casa o visitano Ollolai per le vacanze.

Questa iniziativa è stata un successo anche al di fuori dei confini italiani, e ha dato vita al reality olandese “Het Italiaanse Dorp: Ollolai” ovvero “Il viaggio italiano: Ollolai”, con cinque famiglie olandesi impegnate nella ristrutturazione delle abitazioni cedute dal Comune a 1 euro.

Tutti queste iniziative servono anche per far conoscere il borgo storico e contribuire al ripopolamento  del comune, che attualmente ospita circa 1.200, favorendo nuovi insediamenti abitativi e promuovendo la città.
Il borgo in provincia di Nuoro, nella Barbagia, offre molte attrattive. È circondato dal Parco Nazionale del Golfo di Orosei e dalla Foresta di Montes. Nonostante sia molto isolato, in circa un’ora, si raggiungono le spiagge di Cala Gononee quelle vicino a Oristano.

È ricco di storia, dato che i primi insediamenti risalgono al 4.000 a.C., con il successivo arrivo dei clan di nuragici, Iolaesi o Iliesi, da cui deriva il nome del paese. L’attrazione principale è la vicina “finestra della Sardegna” che permette con i suoi 1126 metri di avere una vista sul Mar Tirreno e sul Mar di Sardegna. Vengono celebrate anche diverse feste popolari, come il tradizionale palio degli asinelli nel centro storico e il campionato s’Istrumpa, lotta originaria sarda ora riconosciuta come sport ufficiale dal CONI.

Le iniziative come Casa a un euro servono proprio per evitare che tutto questo patrimonio storico, artistico e culturale vada perso.

Comune di Ollolai: avviso pubblico di case ad 1 euro