Xenofobi contro Kinder Ferrero: “No bambini neri sulle confezioni”

Ma è una clamorosa gaffe: si tratta dei giocatori della nazionale tedesca da piccoli

Una confezione ad hoc per i prossimi Europei di calcio, con la carta che avvolge le storiche barrette di cioccolato ‘Kinder Ferrero‘ su cui appaiono i volti di alcuni bambini. Con la differenza che, rispetto alle confezioni classiche, questa volta appaiono anche dei bambini di colore.

Pegida, acronimo di “Patriotic Europeans Against the Islamisation of the West”, ovvero “europei patrioti contro l’islamizzazione dell’Occidente”, ne ha approfittato per rivendicare le proprie posizioni anti-immigrazione sui social network. La pagina Facebook di Pegida, a Baden-Wuerttemberg, ha puntato il dito contro Kinder Ferrero, accusandola di aver incluso le foto di alcuni bambini di colore, pubblicando un post dai toni inequivocabili: “Si tratta di uno scherzo?”.

Non si tratta di uno scherzo, ma di una clamorosa gaffe. E di Pegida, non di Kinder Ferrero. Perchè quelle foto ritraggono semplicemente alcuni componenti della nazionale tedesca di calcio quand’erano bambini, e si tratta di giocatori in alcuni casi di origine africana (come Jerome Boateng, fratello dell’ex milanista Kevin Prince) o turca (come Ikay Gundogan), quest’ultima comunità da decenni numerosissima in Germania. Di qui l’immediato dietrofront di Pegida.

Kinder, dal canto suo, ha risposto di non avere alcuna intenzione di tollerare “xenofobia o discriminazioni di alcun genere”.

Leggi anche:
Italexit, qualcosa si muove. Il convegno ‘Eurostop’ a Napoli
L’allarme di Cameron: “Con la Brexit si rischia la guerra in Europa”
Da Brexit a Fixit: anche la Finlandia vuole lasciare l’Euro
Gran Bretagna esce dall’Ue? E Deutsche Bank lascia la City
Olanda, uscire dall’Euro e vivere felici: impazza il fronte ‘Nexit’
Eurolandia in calo. Il terrorismo torna a innervosire i mercati
Draghi: “Economia Ue a rischio per nuovi shock”. Allarme giovani

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Xenofobi contro Kinder Ferrero: “No bambini neri sulle confezion...