Ohlala, l’Uber per trovare le escort

L'app tedesca che ridefinisce i limiti del dating online

Ohlala è un’app tedesca che molti hanno ribattezzato come l’Uber per le escort. Lanciata in versione beta su Berlino, Ohlala sposta ulteriormente i limiti dell’online dating tracciati da app come Tinder e Grindr, spesso utilizzate per offrire servizi di compagnia a pagamento.
In questo senso, l’app tedesca è molto chiara e lo spiega esplicitamente  sul suo sito.

Cos’è il dating a pagamento?
“Pagare una donna per il piacere della sua compagnia… o per il piacere e basta. Punto. Sia che vogliate uscire a cena, andare a una festa o fiondarvi a letto… sarete voi a decidere i dettagli”.
Spiegazione che assume sfumature leggermente diverse nella versione For Ladies del sito (già perché Ohlala è disponibile sia per lui che per lei), dove il messaggio è diretto ai professionisti e recita “Fatti pagare per il piacere della tua compagnia… o molto altro ancora.”

Il funzionamento è molto semplice, tramite l’app il cliente richiede un appuntamento, specificando le proprie necessità, e riceve offerte da professioniste vicino a lui. Trovata l’offerta migliore, cliente ed escort discutono i dettagli in chat privata e fissano l’incontro.

L’app, dopo Berlino, è stata attivata anche a Francoforte e Monaco e, nei piani degli ideatori, presto sbarcherà nel resto d’Europa. Gli sviluppatori assicurano massima sicurezza e anonimato, ma dopo i recenti scandali legati al popolare sito per adulteri Ashley Madison, si può davvero stare tranquilli?

Ohlala, l’Uber per trovare le escort