Gelati e aumenti: la Sammontana paga di più i suoi dipendenti

"Stipendi scongelati" per i dipendenti dello stabilimento toscano della Sammontana: si parte con un aumento di 78 euro in busta paga

I dipendenti dello stabilimento toscano della Sammontana, azienda alimentare nel campo di gelati, dolci e prodotti surgelati, hanno ottenuto un importante risultato. Per tutti, sia per la sede di Empoli che per quella di Vinci, ci saranno 78 euro in più in busta paga. Una bella storia a lieto fine, dopo tante difficoltà registrate nel mondo del lavoro, rialza gli animi del Paese, segnando una vittoria positiva dei lavoratori italiani. I sindacati Uila e Uil, che hanno lottato a fianco dei dipendenti per migliorare le loro condizioni di lavoro, si ritengono molto soddisfatti. Anche se, all’accordo tra parti, manca ancora una firma.

Prima che alla vittoria segua il premio tanto desiderato, sarà necessario avere ancora un po’ di pazienza, ma l’ipotesi di accordo è stata firmata. Presente la sigla di Uila e Uil, a cui si sono accostate anche quelle di Flai-Cgil. Mancherebbe solo quella di Associazione sindacale autonoma, che per ora è tornata sui suoi passi.

Qual era la posta in gioco sul tavolo delle trattative? Migliorare gli aspetti di sicurezza e salute dei dipendenti, con una particolare attenzione alla condizione femminile e, non ultimo, a quella salariale. Con questo accordo, passato ora al vaglio delle assemblee dei lavoratori, viene riconosciuta una parità di trattamento economico che, fino ad ora, non c’era. Se per lo stabilimento di Empoli della Sammontana, specializzato nella produzione dei gelati, i dipendenti avevano già una busta paga più ricca, per quelli della stessa azienda con sede a Vinci, che produce, invece,  dolci lievitati, non veniva riconosciuto lo stesso privilegio. Ora la battaglia è vinta e tutti i lavoratori avranno un aumento di stipendio di 78 euro in busta paga. Il “premio” verrà suddiviso in quattro tranche e riguarderà tutti gli aspetti previsti dal contratto dei dipendenti, inclusa tredicesima, quattordicesima e trattamento di fine rapporto.

Federico Mambrini, di Uila Toscana, sottolinea l’importante risultato raggiunto: “Siamo certi che i lavoratori apprezzeranno il lavoro svolto perché in questa fase di difficoltà ci pare importante strappare aumenti salariali e migliori condizioni per i lavoratori e le lavoratrici”. Aspettando l’ultimo capitolo di questa storia di diritti e uguaglianza, i dipendenti Sammontana di Vinci possono ritenersi soddisfatti e tornare al lavoro con maggiore serenità per se stessi e per il loro futuro professionale.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gelati e aumenti: la Sammontana paga di più i suoi dipendenti