Come partecipare alla Google Science Fair, la competizione di Google

Google Science Fair, il concorso scientifico giunto alla sesta edizione, offre un premio di 50.000 dollari all'appassionato di tecnologià con il progetto migliore

Il Google Science Fair ha da poco riaperto le candidature per la nuova edizione del 2016. Stiamo parlando di un concorso online internazionale in ambito scientifico e tecnico e, ovviamente come si intuisce dal nome, il promotore di questo evento è Google insieme ad altri importanti sponsor di livello internazionale come ad esempio National Geographic, Lego Education, Virgin Galactic, ecc. Ma in cosa consiste questo concorso e soprattutto come si può partecipare?

Si tratta di un concorso rivolto a ragazzi dai 13 ai 18 anni che hanno una forte passione per la scienza e un progetto per risolvere alcuni dei problemi più attuali: dalla medicina all’astrofisica, passando per l’insegnamento, questo concorso spazia su tantissimi ambiti della nostra vita. La partecipazione è gratuita e molto semplice, infatti è sufficiente avere un progetto innovativo e un account Google per poter effettuare la registrazione direttamente sul sito dedicato al Google Science Fair. Il concorso è aperto sia ai singoli partecipanti che a gruppi composti da massimo 3 persone, solamente è importante ricordare che il 17 maggio è l’ultimo giorno utile per inviare il proprio progetto.

Fra tutti i partecipanti verranno scelti 16 finalisti che avranno il privilegio di presentare il proprio progetto direttamente a Mountain View, nella sede californiana di Google. Infine verrà scelto il vincitore del primo premio che si aggiudicherà una borsa di studio da 50.000 dollari. Ma non è l’unico premio, infatti nelle varie categorie sono stati creati dei premi che vanno da 1.000 dollari fino a 15.000 dollari, spesso accompagnati da 12 mesi di tutoring. Insomma una bella occasione per tutti i giovani appassionati di scienza e tecnologia.

In tutto questo Google ha poi condiviso anche alcuni consigli per i partecipanti, cosi da poter aumentare le proprie possibilità di vincere il concorso. Innanzitutto la celebre multinazionale ha creato un generatore di idee che, aiuta i potenziali partecipanti a trovare una valida idea per il progetto da sviluppare, il tutto partendo dalle proprie passioni e competenze. A questo punto Google consiglia di pianificare con cura la realizzazione del progetto, per evitare di superare la data di scadenza (ricordiamo che il 17 maggio è l’ultimo giorno disponibile) e per evitare di essere presi dal panico a poco tempo dalla chiusura del concorso. Infine sul sito dedicato a Google Science Fair, si legge che i partecipanti dovrebbero evitare di usare sia marchi che musiche coperti da copyright e, di pensare come un giudice. I giudici valuteranno i progetti in base all’impatto che può avere sulla società e al modo con cui verrà presentato, quindi è bene mostrare passione ma anche entusiasmo e chiarezza nell’esporre il proprio progetto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come partecipare alla Google Science Fair, la competizione di Google