Il Bancomat compie 50 anni: il primo fu installato a Londra

Buon compleanno Bancomat: sono già passati 50 anni dall'installazione del primo sportello automatico a Londra. Ecco chi lo ha inventato e la sua storia

Il Bancomat sta per spegnere 50 candeline: il 27 giugno 1967, a Londra, veniva installato il primo sportello automatico, un’invenzione che avrebbe presto cambiato la vita di tutti noi. Dopo cinque decadi, il Bancomat si è evoluto, con tanto di sistemi di sicurezza innovativi e di livello tecnologico altissimo, ben diversi dalla prima applicazione che, in primo luogo, mirava ad evitare le lunghe file in banca.

Le migliori idee, in effetti, nascono per vere necessità quotidiane, proprio come è successo per il Bancomat. Lo scozzese John Shepherd-Barron, titolare di una tipografia a Londra, nel sobborgo di Enfield Town, tutti i giorni doveva recarsi in banca per prelevare le banconote utili al suo lavoro, ma le perenni file agli sportelli erano un vero ostacolo per lui e, a dire la verità, per tutti. Cominciò a riflettere su un meccanismo per risolvere il problema e, mentre sceglieva una tavoletta di cioccolato dal distributore automatico, trovò l’ispirazione e progettò una macchina che potesse funzionare in modo simile ma che, invece di elargire dolciumi, potesse consegnare sterline agli inglesi.

Il primo sportello automatico, ormai 50 anni fa, fu installato vicino a una filiale della Barclays Bank: l’evento venne ripreso e diffuso dalla BBC, in modo che tutti potessero vedere la nuovissima invenzione per saltare le file in banca. Rispetto ai nostri ATM, gli inglesi non possedevano ancora la tessera magnetica, che fu ideata solo in un secondo momento. Come si prelevavano i soldi, dunque? Si inserivano degli assegni, o voucher per usare una parola a noi più familiare che, in cambio, restituiva sterline in pezzi da 10.

E in Italia? Lo sportello Bancomat arrivò oltre un decennio dopo, precisamente il 23 novembre 1983 e venne gestito da una società bancaria che, in seguito, divenne la nostra Sia. Le pioniere di questo nuovo modo per prelevare banconote furono alcune Casse di Risparmio del Nord, ma in poco tempo il servizio si diffuse a livello nazionale. Dal 1987, inoltre, esattamente 30 anni fa, il nostro circuito Bancomat divenne fruibile anche oltre i confini italiani. Oggi, rispetto alla prima invenzione dello scozzese Shepherd-Barron, la tecnologia ha aggiunto sistemi di sicurezza eccellenti: innanzitutto il passaggio dall’off-line all’on-line, che permette un controllo più approfondito dei movimenti sui 2 milioni di sportelli presenti in Italia. E le tessere che compiono 50 anni? Sono, tra varie tipologie, oltre 100 milioni, fornite di banda magnetica e indicatori biometrici e digitali.

Il Bancomat compie 50 anni: il primo fu installato a Londra
Il Bancomat compie 50 anni: il primo fu installato a Londra