Concorso in magistratura: 320 nuovi posti

Uscito l'atteso bando per nuovi magistrati

A cura di

Anche quest’anno è uscito l’atteso bando per il concorso in magistratura, e anche quest’anno sono circa trecento i nuovi magistrati da inserire in servizio, per la precisione 320. Questo concorso è molto atteso da tutti i laureati in giurisprudenza, che magari hanno iniziato questo percorso di studi proprio per diventare un giorno magistrati.

Il ministero della giustizia ha già caricato sul proprio sito la procedura di compilazione della domanda. Ma oltre alla laurea in giurisprudenza quali sono i requisiti necessari per accedere a questo concorso, a cui si potrà partecipare fino al 5 ottobre?

I laureati innanzitutto dovranno avere conseguito la laurea in giurisprudenza a seguito di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni, salvo che non si tratti di seconda laurea, ed inoltre dovranno avere conseguito il dottorato di ricerca in materie giuridiche; oppure avere conseguito il diploma di specializzazione in una disciplina giuridica, al termine di un corso di studi della durata non inferiore a due anni presso le scuole di specializzazione; oppure dovranno avere concluso positivamente uno stage presso gli uffici giudiziari.

Altrimenti possono avere svolto il tirocinio professionale per diciotto mesi presso l’Avvocatura dello Stato oppure essere abilitati all’esercizio della professione forense e, se iscritti all’albo degli avvocati, non incorsi in sanzioni disciplinari . Potete scaricare tutte le specifiche del concorso e accedere alla procedura on line cliccando qui

Leggi anche:

Personale ATA: finalmente è uscito il bando

Unicredit: tutte le assunzioni in corso

Qui tutti gli aggiornamenti su CONCORSI e LAVORO

Concorso in magistratura: 320 nuovi posti
Concorso in magistratura: 320 nuovi posti