Tesoro, fabbisogno si attesta a 40 miliardi a fine agosto

(Teleborsa) – Il settore statale ha registrato ad agosto un fabbisogno di 1 miliardo di euro con un miglioramento di circa 5,8 miliardi rispetto al corrispondente mese dello scorso anno (6.782 milioni). La riduzione del fabbisogno si è avuta nonostante il pagamento di 3,9 miliardi per la sottoscrizione dell’aumento di capitale di banca Monte dei Paschi di Siena.

Il fabbisogno dei primi otto mesi dell’anno in corso si attesta a 40,067 miliardi, con un aumento di circa 9,9 miliardi rispetto al periodo gennaio-agosto 2016, in linea con le previsioni sottostanti il DEF 2017. 

“Il risultato del mese di agosto – sottolinea il MEF –  ha beneficiato sia dell’incasso dalla definizione agevolata della cartelle (cosiddetta rottamazione) per un importo attualmente stimato in 1.800 milioni, sia del completamento dei versamenti dell’autoliquidazione slittati dai mesi precedent”i.

Nel complesso, gli incassi fiscali sono aumentati di quasi 7.300 milioni rispetto al corrispondente mese del 2016. Per quanto riguarda le uscite, al netto della sottoscrizione dell’aumento di capitale di Monte dei Paschi di Siena, la spesa complessiva delle amministrazioni centrali e locali ha registrato una flessione di oltre 1.000 milioni, dei quali 800 ascrivibili agli interessi sul debito.

Tesoro, fabbisogno si attesta a 40 miliardi a fine agosto
Tesoro, fabbisogno si attesta a 40 miliardi a fine agosto