Tassare i ricchi per dare ai poveri: la manovra UK è alla “Robin Hood”

Una manovra alla Robin Hood che arriva proprio dal Regno Unito: tassare di più i ricchi per dare possibilità maggiori ai meno abbienti

I più appassionati di miti e leggende inglesi e, perché no, dei cartoni animati la definirebbero una manovra alla “Robin Hood“: qui, però, non stiamo parlando dell’eroe popolare che rubava ai ricchi per dare ai poveri, ma di Nicola Sturgeon, primo ministro scozzese che sta promuovendo riforme fiscali nel Regno Unito.

La proposta della leader di Irvine, a dire al verità, non suona nuova alle orecchie d’Europa, e di sicuro nemmeno a quelle britanniche visto che anche il laburista Jeremy Corbyn aveva sostenuto qualcosa di molto simile durante la campagna elettorale di giugno 2017. I risultati delle urne, tra l’altro, hanno sfilato dalle mani di Theresa May la maggioranza in Parlamento, sottolineando come il partito di Corbyn avesse fatto un’ottima opposizione a quello della leader conservatrice. La Sturgeon, novella Robin Hood, prende spunto dai successi dei laburisti, e intavola una discussione su una possibile manovra per ristabilire l’uguaglianza in un Paese in cui la differenza tra ricchi e poveri è sempre più marcata, creando ingiustizie sociali insormontabili. La Brexit, tra l’altro, non voluta dagli scozzesi, non ha fatto che peggiorare le cose. A lei, si associa anche il liberaldemocratico Vince Cable e, voce non di poco conto, anche l’Arcivescovo di Canterbury Justin Welby.

Insomma, di cosa tratta questa proposta per fare in modo che in UK regni non solo la Regina Elisabetta, ma anche la giustizia sociale? La manovra è ambiziosa e punterebbe ad alzare le tasse ai cittadini più ricchi, che per Corbyn sarebbero soltanto l’1% della popolazione – ovvero chi registra un reddito di 110mila euro all’anno – per permettere, così, di aprire le porte delle pari opportunità anche ai meno abbienti. Un esempio? La possibilità di frequentare l’Università gratuitamente in un Paese dove iscriversi significa spendere migliaia di sterline e, non meno importante, il grande progetto di stabilire il reddito di cittadinanza, una chance che stiamo testando anche in Italia con il Rei (reddito di inclusione).

In Inghilterra avrà successo la manovra alla Robin Hood? Per ora, c’è già chi sottolinea che la maggiore tassazione dei più abbienti possa toccare molto più dell’1% della popolazione inglese, andando a depositarsi pesantemente sulle spalle della “middle class”. Ma la Sturgeon prosegue sicura sulla sua strada, ed ecco le sue parole, degne davvero di un’eroina delle leggende popolari: “È venuto il momento di aprire il dibattito sull’uso responsabile e progressivo dei nostri poteri fiscali per aiutarci a costruire il tipo di paese che vogliamo essere”.

Tassare i ricchi per dare ai poveri: la manovra UK è alla “Robin Hood”
Tassare i ricchi per dare ai poveri: la manovra UK è alla “Robi...