Saldo IMU e TASI, acconto IVA: lo scadenzario fiscale di dicembre

Tutte le tasse e le date da segnare, da Imu e Tasi all'acconto IVA

Con dicembre si chiude il 2016 anche dal punto di vista fiscale. E sarà un mese impegnativo per i contribuenti. Dal saldo IMU e TASI 2016 in scadenza il prossimo 16 dicembre all’acconto IVA in scadenza il prossimo martedì 27 dicembre, ecco tutte le date da segnare.

  • 15 dicembre 2016: fatture differite
    Entro giovedì 15 dicembre 2016 devono essere emesse le fatture differite, ossia quelle relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e che risultino da documento di trasporto o da altro documento utile all’individuazione delle parti contraenti.
  • 16 dicembre 2016: scadenza Tasi e Imu, acconto IVA e Irpef
    Il giorno cruciale per le scadenze fiscali arriva il 16 dicembre 2016, quando i cittadini saranno chiamati a versare la seconda rata per il saldo di Tasi e Imu, ossia le imposte sulla casa. I contribuenti non titolari di partita IVA possono pagare il modello F24 in contanti per somme superiori ad euro 1.000 ma non ad euro 2.999.Entro lo stesso giorno deve avvenire anche il pagamento dell’IVA relativa al mese di novembre 2016 (per coloro che la versano mensilmente) mentre per quanto riguarda l’Irpef devono essere effettuate le ritenute alla fonte a titolo d’acconto operate dai sostituti d’imposta.
  • 27 dicembre 2016: acconto IVA
    La scadenza fiscale del 27 del mese riguarda quindi i soggetti IVA che sono tenuti all’acconto annuale. E’ bene sapere che da quest’anno è possibile, per chi non riesce a pagare entro i termini, provvedere con ravvedimento operoso a condizioni vantaggiose.

    Nella stessa data cade l’obbligo mensile INTRASTAT.

Saldo IMU e TASI, acconto IVA: lo scadenzario fiscale di dicembre
Saldo IMU e TASI, acconto IVA: lo scadenzario fiscale di dicembre