Rottamazione cartelle esattoriali estesa a giugno 2017

Rottamazione bis in procinto di essere inserita in un decreto legato alla manovra di bilancio

Scadeva ieri lunedì 2 ottobre il termine per il pagamento della seconda rata per la rottamazione delle cartelle ex Equitalia. Tuttavia è già allo studio una ulteriore proroga, presumibilmente fino a tutto giugno dell’anno in corso.

Fino ad ora i ruoli rottamabili (si paga solo l’importo senza maggiorazioni e interessi di mora) erano quelli dal 2000 al 31 dicembre 2016. Con la rottamazione bis in procinto di essere inserita in un decreto legato alla manovra di bilancio, i ruoli per cui sarà possibile aderire alla definizione agevolata (il nome tecnico della rottamazione) sarebbero estesi fino al 30 giugno del 2017.

Da questa rottamazione-bis – si legge su Il Messaggero – che dovrebbe trovare posto nel decreto che dovrebbe arrivare anche quest’anno collegato alla manovra e che dovrebbe contenere una serie di misure fiscali, dall’estensione della fatturazione elettronica tra privati a ritocchi dello split payment, il governo si aspetta appunti un incasso aggiuntivo di 1,5 miliardi di euro, denaro utile per potenziare il taglio del cuneo fiscale che sarà inserito in legge di Bilancio.

Leggi anche:
Rottamazione liti fiscali: i chiarimenti dell’agenzia delle Entrate
Equitalia, rottamazione cartelle: come sapere se è andata a buon fine?
Rottamazione cartelle Equitalia, come fare la domanda online

Rottamazione cartelle esattoriali estesa a giugno 2017
Rottamazione cartelle esattoriali estesa a giugno 2017