OCSE sui mali d’Italia: corruzione, Pubblica Amministrazione e giustizia

(Teleborsa) – “Migliorare la qualità degli investimenti pubblici e le infrastrutture, combattere la corruzione con forza. Ma anche sfruttare appieno le iniziative dell’UE a stimolare gli investimenti privati e partecipare attivamente all’Union Energy”. Sono queste solo alcune delle raccomandazioni dell’OCSE per l’Italia. Nell’ultimo report Going for Growth, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico consiglia al Paese anche di sostenere e seguire le
politiche intraprese per risolvere le sofferenze bancarie in modo da rilanciare il credito per le imprese e per gli investimenti dei privati.

L’OCSE vede un’Italia in chiaroscuro che ha compiuto “significativi passi in avanti” nelle riforme sul lavoro e sull’istruzione, tramite il Jobs Act e la Buona scuola, mentre resta, invece, necessario agire in maniera profonda sull’efficienza della Pubblica amministrazione e della Giustizia.

L’Organizzazione con sede a Parigi raccomanda anche di migliorare l’efficienza e l’equità della struttura di prelievo fiscale. L’Italia viene sollecitata a una rapida attuazione delle nuove politiche attive di aiuto alla ricerca di lavoro, in modo da ridurre la disoccupazione di lungo termine. Bisogna anche migliorare l’efficienza in termini di spesa pubblica” 

OCSE sui mali d’Italia: corruzione, Pubblica Amministrazione e giustizia
OCSE sui mali d’Italia: corruzione, Pubblica Amministrazione e&n...