Gli immigrati pagano le tasse: in Lombardia il primato dei contribuenti

Al secondo posto il Veneto. Lo dice una ricerca della Fondazione Leone Moressa.

La Lombardia è la Regione d’Italia con il maggior numero di contribuenti immigrati: 262mila per un gettito IRPEF totale di 774 milioni di euro.

Lo dice una ricerca della Fondazione Leone Moressa di Venezia, un comitato scientifico che si occupa prevalentemente dei temi dell’economia dell’immigrazione.

Lo studio si è soffermato, poi, soprattutto sugli immigrati che vivono nel Nord Est ed è stato appurato che questi versano al fisco 1,3 miliardi di euro, ovvero il 5,3% del totale.

Si tratta, inoltre, di un gettito in aumento rispetto al 2016 (+7%), così come è in crescita il numero dei contribuenti (+3,1%).

Nel dettaglio, nel Nord Est, sono 420mila i contribuenti immigrati che hanno versato l’IRPEF nel 2016, pari al 10% dei contribuenti totali: in questo caso, il dato ha un’incidenza superiore rispetto alla media nazionale (7,5%).

Dopo la Lombardia, è il Veneto la seconda regione italiana per numero di contribuenti (262mila), con un gettito IRPEF complessivo di 774 milioni di euro.

I contribuenti stranieri in Veneto, tra l’altro, rappresentano il 9,3% del totale, mentre il gettito IRPEF rappresenta il 5,5% del totale.

Per quanto riguarda le altre regioni del Nord Est, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige presentano i livelli più alti in Italia come incidenza dei contribuenti stranieri sul totale, rispettivamente 11,2% e 11,7%, e del volume IRPEF, ovvero 7,7% e 6,8%.

Sempre in Friuli Venezia Giulia, inoltre, è interessante sottolineare il dato delle media pro-capite più alta di IRPEF degli immigrati (3.374), superiore rispetto alla media nazionale.

Dati che sottolineano come la presenza degli immigrati nel Nord Est d’Italia è integrata attivamente.

Gli immigrati pagano le tasse: in Lombardia il primato dei contribuenti
Gli immigrati pagano le tasse: in Lombardia il primato dei contri...