Evasione: Italia “prigioniera” dei furbetti del fisco. L’imposta più evasa è l’IVA

Il nostro Paese continua a fare i conti con 540 miliardi di euro di economia "sommersa"

(Teleborsa) La lotta all’evasione fiscale è una battaglia che si combatte, ormai da anni, con ogni mezzo e a qualsiasi latitudine perchè la guerra dichiarata ai disonesti del fisco non conosce confini. A farne le spese? Ovviamente i cittadini onesti che con responsabilità e senso civico assolvono al compito di pagare le tasse, beffati però dall’evasore furbetto.

I danni provocati dagli sconosciuti del fisco sono, però, ingentissimi e danno vita praticamente a un’economia parallela, non visibile a tutti, detta appunto “economia sommersa”.L’evasione fiscale, infatti, agisce come un demoltiplicatore della ricchezza del Paese e di ogni cittadino onesto, poiché le sue ripercussioni creano una sorta di negativissimo effetto domino sull’economia e sulla crescita.

Secondo un’indagine Eurispes del 2016 l’Italia, ad esempio, avrebbe un Pil sommerso pari a 540 miliardi, una cifra da capogiro se si tiene conto che quello ufficiale ammonta a 1.500 miliardi di euro.

In termini di evasione fiscale neanche la classifica Ocse sorride all’Italia: nel periodo 1999-2007, tra venticinque Paesi appartenenti all’Ocse, il nostro Paese si posiziona al ventitreesimo posto per percentuale dell’economia sommersa rispetto al Pil.

Peggio di noi fanno soltanto la Grecia, sprofondata in una crisi che l’ha fatta precipitare in un baratro economico senza precedenti (con un 27,5% di rapporto medio per l’intero periodo) e il Messico (30%). Sul podio dei virtuosi invece Svizzera e Stati Uniti che registrano valori percentuali di evasione attorno all’8,5%.

AND THE WINNER IS….? IVA – Ben 40 miliardi di euro sono, infatti, relativi al mancato gettito Iva che si guadagna lo scettro di imposta più evasa d’Italia, seguita da Irpef. Ires e Irap.

Furbetti e disonesti pronti ad esultare? Aspettate a cantare vittoria perchè, negli ultimi anni, la lotta all’evasione sta facendo incoraggianti passi avanti. Sembra proprio, insomma, che il fisco faccia sul serio. Prendendo, infatti, come riferimento il decennio 2006- 2016 l’Agenzia delle Entrate ha più che quadruplicato le somme recuperate all’evasione passando da 4,4 miliardi a alla cifra record di 19 nel 2016.

Evasione: Italia “prigioniera” dei furbetti del fisco. L’imposta più evasa è l’IVA
Evasione: Italia “prigioniera” dei furbetti del fisco. L&#...