Truffa del bancomat: ecco come vengono rubati pin e carta

Torna l’allarme della truffa del bancomat che le forze dell’ordine segnalano in tutta Italia, e recentemente anche all’estero

Torna l’allarme della truffa del bancomat che le forze dell’ordine segnalano in tutta Italia, e recentemente anche all’estero. La truffa ha già fruttato migliaia di euro e colpisce soprattutto le persone anziane e sprovvedute.

COME FUNZIONA- I truffatori, generalmente in tre, fanno finta di attendere il proprio turno o di aver appena finito il loro prelievo e si attardano nei pressi dello sportello. Normalmente una sbircia il vostro prelievo e prende nota del numero segreto della carta. Al momento del prelievo, quando la vittima ritira i soldi dalla macchinetta, uno dei truffatori mette una banconota a terra e chiede se è caduta. Nel momento in cui ci si distrae, proprio l’istante in cui il bancomat restituisce la tessera bancomat, il complice approfitta dell’attimo e toglie il bancomat sostituendolo con uno falso. Il cliente se ne va così con la tessera falsa, mentre chi ha truffato può prelevare con la carta vera.

COSA FARE – L’avvertenza è quella di non farsi mai distrarre da nessuno quando si è allo sportello bancomat. Anzi, cercare di stare sempre da soli, o comunque a distanza da altre persone, mentre si effettua il prelievo.

Leggi anche:
Pericolo smartwatch: possono rivelare il pin del bancomat
Bancomat contactless: ecco come funziona l’ultima truffa
Pagamenti contactless con Carta o smartphone. Sicurezza a rischio
Sms truffa: ecco i numeri di telefono che ti azzerano il credito

 

Truffa del bancomat: ecco come vengono rubati pin e carta
Truffa del bancomat: ecco come vengono rubati pin e carta