Stipendi dipendenti pubblici, la classifica. Ecco chi si intasca più di tutti

I più fortunati sono i dipendenti del ministero dell’Economia: portano a casa 220 mila euro l’anno, il tetto massimo consentito. Ultimi quelli della scuola

Nella classifica degli stipendi della Pubblica Amministrazione, a percepire gli stipendi più alti sono i dipendenti amministrativi del ministero dell’Economia. Ultimi i dipendenti sottopagati della scuola, che guadagnano 10 volte meno dei dirigenti di prima fascia. A renderlo noto un aggiornamento Aran sul 2014 in base ai dati forniti dalla Ragioneria dello Stato.

CHI SONO I PIU’ PAGATI – Naturalmente la dimensione della busta paga dipende dal ruolo ricoperto. Al primo posto spiccano i dirigenti delle agenzie fiscali che vantano retribuzioni da 220mila euro annui, seguiti dai colleghi degli enti pubblici non economici, come l’Inps o l’Inail, (217mila) e dei ministeri (178mila).

I MENO PAGATI – Fanalino di coda è il personale scolastico. In particolare ad avere la peggio sono i dipendenti amministrativi, tecnici e ausiliari, ossia il cosiddetto personale Ata che percepisce uno stipendio annuo di 22mila euro, circa 10 volte meno dei dirigenti di prima fascia.

DIFFERENZE TRA GLI IMPIEGATI – Per quanto riguarda i dipendenti della Pa con ruoli non dirigenziali ai vertici della classifica troviamo i dipendenti delle autorità indipendenti, come Antitrust (concorrenza) o Agcom (il garante delle comunicazioni) che percepiscono uno stipendio medio annuo di 74 mila euro. A seguire troviamo il personale non dirigente della presidenza del Consiglio dei ministri (49mila), e un gradino più basso il personale delle Regioni e dei Comuni, così come dei ministeri che percepiscono una retribuzione media annua di 28mila euro. Tra i meno pagati anche il personale della sanità e gli insegnanti, con una retribuzione poco superiore ai 30mila euro.

I VIGILI DEL FUOCO SONO I MENO PAGATI – Tra le forze dell’ordine, considerando i dipendenti che non svolgono ruoli dirigenziali, troviamo i vigili del fuoco con poco più di 31mila euro, le forze armate appena sopra i 35mila e i corpi di polizia con 38mila.

PROFESSORI UNIVERSITARI – I professori universitari non sono inquadrati come dirigenti ma hanno stipendi alti, mediamente da 71 mila euro l’anno.

Leggi anche:
Rai, addio stipendi d’oro: il Senato mette un tetto a 240mila euro
Online i maxi-stipendi Rai: molti ex prendono più di 200mila euro
Stipendi dei top manager in Italia: ai primi 10 oltre 5 milioni di euro
Se il dirigente torna quadro: a Invitalia le prove generali della riforma Madia
Assenteismo: sarà legge la norma sui licenziamenti

Stipendi dipendenti pubblici, la classifica. Ecco chi si intasca più di tutti
Stipendi dipendenti pubblici, la classifica. Ecco chi si intasca più ...