Robinhood app: Il broker del futuro a zero commissioni

Gratis e molto facile da usare, la Robinhood app è il nuovo e rivoluzionario servizio di brokeraggio che rende i mercati finanziari regolamentati accessibili da tutti quanti

Già in molti la utilizzano, e sono tutti molto giovani, basti pensare che l’età media degli utilizzatori è di 26 anni. Si tratta della Robinhood, un’applicazione che permette a chiunque di fare operazioni di compravendita sul mercato azionario ed i cui pregi assoluti sono un’incredibile semplicità d’uso, ma sopratutto il fatto che è completamente gratis, grazie ad una struttura dei costi orientata al risparmio e al contenimento delle spese. Il suo sviluppo si deve ai matematici Vladimir Tenev e Baiju Bhatt.

Scaricare la Robinhood app equivale a mettersi “in tasca” un broker finanziario, che permette di comprare azioni ed etf sul mercato di Wall Street, senza alcuna spesa per l’operatività. La cosa notevole è che non si tratta di un mercato surrogato, come potrebbe essere per i cfd o per le valute sul Forex, ma di un vero e proprio mercato regolamentato. Robinhood app è scaricabile per l’iPhone, ma anche per Apple watch e Android. Per ora è disponibile solo negli Stati Uniti, ma rapidamente sarà diffusa in tutto il mondo, con la prima grande distribuzione prevista in Australia.

Una delle caratteristiche di Robinhood app è la sua semplicità d’uso favorita da una struttura essenziale, lineare ed estremamente intuitiva.
L’interfaccia, infatti, è molto basilare, in essa sono presenti le ultime notizie per tenersi aggiornati sullo sviluppo dei mercati e poi i due tasti compra e vendi. Per poter iscriversi, scaricando l’app ed aprendo un proprio conto, è necessario un capitale minimo di 1000 dollari e inoltre è possibile solo per chi ha compiuto la maggiore età.

E così in un qualche modo si assiste ad una democratizzazione della finanza, tutti possono operare sui mercati finanziari con grande semplicità. Il lato oscuro della medaglia è che rendere l’operatività così rapida ed accessibile a tutti, può trasformarsi in qualcosa di molto pericoloso per le tasche dei privati. Probabilmente è facile perdere soldi sul mercato se non si ha un background finanziario alle spalle, e soprattutto se ci si improvvisa agenti di borsa, limitandosi a pigiare su un’app i tasti “buy” e “sell”, nella speranza di diventare milionari come i lupi della finanza che si vedono al cinema.

Robinhood app dal momento che non chiede commissioni, riesce a sostentarsi economicamente grazie ad una gestione strutturale delle spese molto essenziale. L’azienda ha cercato di rimuovere tutti quei costi tipici che appesantiscono il bilancio degli altri servizi di brokeraggio. Inoltre una fonte di guadagno gli deriva dagli interessi maturati dal denaro dei conti correnti, non ancora investito in prodotti finanziari.

Immagini: Depositphotos

Leggi anche:
RobinHood è l’Uber della finanza. L’applicazione “broker” spopola tra i giovani
Arriva ‘Insurvisor’, il Tripadvisor delle assicurazioni
Gli iPhone del futuro saranno supportati da Li-Fi, il Wi-Fi ultraveloce
iPhone 7: ecco come potrebbe essere il nuovo smartphone di Apple Video

 

Robinhood app: Il broker del futuro a zero commissioni
Robinhood app: Il broker del futuro a zero commissioni