Referendum, Prodi si schiera: “Riforma poco chiara, ma voto SI”

E Renzi lo ringrazia perché "riconosce le esigenze del Paese"

“Anche se le riforme proposte non hanno certo la profondità e la chiarezza necessarie, tuttavia per la mia storia personale e le possibili conseguenze sull’esterno, sento di dovere rendere pubblico il mio sì, nella speranza che questo giovi al rafforzamento della nostre regole democratiche soprattutto attraverso la riforma della legge elettorale”. Lo dice, attraverso una nota, l’ex presidente del Consiglio e fondatore dell’Ulivo Romano Prodi.

“Profonde sono le ragioni che mi hanno fino ad ora consigliato di non rendere esplicito il mio voto sul referendum – ha detto ancora Prodi – Sono ormai molti anni che non prendo posizione su temi riguardanti in modo specifico la politica italiana e, ancora meno, l’ho fatto negli ultimi tempi. Questa scelta mi ha di conseguenza coerentemente tenuto lontano dal prendere posizione in un dibattito che ha, fin dall’inizio, abbandonato il tema fondamentale, ossia una modesta riforma costituzionale, per trasformarsi in una sfida pro o contro il governo”.

Da Ancona, nel corso di un comizio a sostegno del Si, il premier Matteo Renzi ha ringraziato Prodi e spiegato: “tutti erano per il superamento del bicameralismo, se qualcuno ha cambiato idea è perchè non è coerente a sè stesso. Fatemi dire da qui grazie a Prodi che voterà sì pur non condividendo tutto ma riconoscendo che c’è un esigenza per paese”.

Leggi anche:
Referendum, Berlino tifa Renzi. Anche il falco Schauble per il SI
Da 30 a 50 euro alle pensioni minime. Renzi: “Se vince il Si abbasso le tasse”
Referendum, l’Economist vota NO: “L’addio di Renzi non è un dramma”
Referendum, allarme del Financial Times sull’Italia nell’euro. Renzi: “Siamo ad un bivio”
Da Brexit a Quitaly: “Italia la prossima a lasciare l’Ue”. L’analisi dell’economista
Il Guardian vede l’Italia fuori dall’euro
Tutto su: Romano Prodi
Virgilio Forum: votare Si o No?

Referendum, Prodi si schiera: “Riforma poco chiara, ma voto SI”
Referendum, Prodi si schiera: “Riforma poco chiara, ma voto ...