Rai in allarme: il 2017 sarà all’insegna dei tagli record

L'abbassamento del canone Rai a 90 euro e le nuove regole per gli spot preoccupano i bilanci di via Mazzini

Sarà un 2017 all’insegna di tagli straordinari quello che si prospetta in casa Rai. L’abbassamento del canone da 100 a 90 euro e le nuove regole per gli spot preoccupano infatti viale Mazzini, nei cui bilanci si stanno per aprire due falle molto grandi.

Come riporta Adnkronos, tra i motivi di maggiore preoccupazione ci sarebbero le stime di minori entrate pari a 100 milioni. Il canone in bolletta si ridurrà intanto del 10%, da 100 a 90 euro come prevede la nuova legge di Bilancio. Se quest’anno la Rai riceverà un bel gruzzolo, pari al 66% di quanto recuperato dai soldi che gli italiani evadono, l’anno prossimo la fetta si ridurrà al 50%.

Secondo gli ultimi dati, l’incasso del canone va verso i 2 miliardi (per quest’anno l’obiettivo del gettito da canone è stato indicato in un miliardo e 681 milioni di euro). L’extragettito per quest’anno è destinato a un fondo di cui il 33% andrà all’erario e che sarà indirizzato tra l’altro al fondo per l’eliminazione della tassa dalla prima casa. Inoltre da qui si attingerà fino a 100 mln per finanziare il fondo per il pluralismo indirizzato all’editoria e alle tv locali. Per il 2017 e il 2018, quando è presumibile che l’extragettito sarà meno ricco dopo la riduzione del canone a 90 euro, all’erario andrà il 50% invece del 33%.

L’altro problema riguarda la pubblicità. La Rai era già preoccupata che le reti dovessero rinunciare ad una parte di spot come conseguenza di una norma contenuta nella nuova convenzione. Che non può certo abbassare l’affollamento pubblicitario sulle reti ma potrebbe in linea teorica disciplinare l’affollamento pubblicitario oggi indicato su base settimanale al 4%. La Rai fin qui ha abitualmente superato la soglia su Rai Uno (la rete ammiraglia, dove gli spot sono più ambiti e quindi più costosi) riducendo l’affollamento sulle altre reti. Secondo i rumours l’ipotesi era quella che viale Mazzini rispettasse la soglia del 4% su ogni rete.

Leggi anche:
Legge di Bilancio, cosa cambia con le dimissioni di Renzi
Stop a canone Rai con tassa su prostituzione. La proposta della Lega
Non hai pagato il canone Rai? Arriva la maxi-multa
Nella legge di Bilancio uno sconto sul canone Rai: dal 2017 costerà 90 euro
Canone Rai in bolletta, finora incassato “solo” un miliardo

Rai in allarme: il 2017 sarà all’insegna dei tagli record
Rai in allarme: il 2017 sarà all’insegna dei tagli record