Povertà e famiglie a basso reddito, ecco le misure in arrivo

Prosegue il cammino di approvazione del disegno di legge delega sulla povertà approvato dal Governo, lo scorso gennaio, che riordina le prestazioni assistenziali e introduce la misura unica di contrasto alla povertà.

Il percorso non si è ancora concluso, ma è vicino al traguardo. Occorrono, infatti, per completare l’iter, i pareri favorevoli delle Commissioni, ma già dalla prossima settimana il testo della Delega potrebbe approdare in Aula.

Obiettivo chiaro della legge delega è quello di introdurre una misura in grado di sostenere tutti i soggetti in situazioni di assoluta povertà, definita come l’impossibilità di disporre dell’insieme dei beni e dei servizi necessari a condurre un livello di vita dignitoso.

Secondo l’ultimo rapporto di Confcommercio sulla povertà in Italia, le famiglie italiane in condizione di povertà assoluta sono aumentate del 78,5% negli anni della crisi.

Ecco le novità.

Arriva il sussidio unico contro la povertà. Attuali prestazioni, come l’assegno e pensioni sociali, le maggiorazioni sociali dei trattamenti minimi, quattordicesima, assegni per il nucleo familiare con tre o più figli minori, saranno unificati in uno strumento indirizzato a soggetti che si trovano in stato di povertà. Il sostegno economico sarà pari a una somma di almeno 448 euro al mese.

Il riordino, non coinvolgerà coloro che attualmente percepiscono assegni e pensioni sociali e altri trattamenti assistenziali. Il disegno di legge non ha effetto retroattivo quindi ne beneficeranno coloro che faranno domanda di accesso alle prestazioni, dopo l’entrata in vigore dei decreti attuativi della Delega.

L’unificazione coinvolgerà anche la Carta acquisti, ma soltanto quando la misura di contrasto alla povertà coprirà le fasce di popolazione interessate.

E’ previsto inoltre che, le risorse derivanti dal riordino delle prestazioni assistenziali, dovranno essere dirottate anche ai nuclei familiari con figli minori e con disabilità grave o con donne in stato di gravidanza accertata. Compresi i nuclei familiari con persone di età superiore ai 55 anni in stato di disoccupazione.

Povertà e famiglie a basso reddito, ecco le misure in arrivo
Povertà e famiglie a basso reddito, ecco le misure in arrivo