Mercato immobiliare: sorrida e dica cheese! Nel terzo trimestre 2016 balzo del 19,9% delle compravendite

L'Istat scatta la fotografia: compravendite in crescita. Molto bene al Nord

(Teleborsa) Si conferma il trend positivo delle compravendite immobiliari. Continuano, perciò, i segnali incoraggianti per uno dei settori maggiormente colpiti dalla crisi che, fortunatamente, nell’ultimo periodo conferma il suo ottimo stato di salute facendo registrare piccoli, ma importanti passi avanti che fanno sperare per una ripresa futura, stabile e duratura.

Nel terzo trimestre 2016 le convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari (172.301) mostrano, infatti, una crescita significativa, segnando un +19,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Lo rende noto l’ISTAT.  Si torna, dunque, a comprare casa.

La crescita delle transazioni immobiliari – si legge ancora nella nota dell’Istituto di statistica – è pari al 17,7% per le unità ad uso abitativo e al 57,9% per i trasferimenti di immobili ad uso economico. Il 92,2% delle convenzioni rogate riguarda trasferimenti di proprietà di immobili ad uso abitativo ed accessori (158.798), il 7,4% quelli ad uso economico (12.710) e lo 0,5% quelli ad uso speciale e multiproprietà (793).

Da un punto di vista geografico, un aumento che coinvolge praticamente tutte le aree del Paese. Molto bene il Nord-est (+29,3%) e il Nord-ovest (+21,3%) dove si registrano valori più alti rispetto alla media nazionale. Va bene, ma in maniera più contenuta anche al Centro (+17,7%), nelle Isole (+12,8%) e al Sud (+12,0%).

MUTUI IN CRESCITA – Si torna, dunque, a comprare casa e per farlo una strada pressochè obbligata, a meno che (fortunati voi) non possiate già contare su un numero ingente di beni al sole, è quella di ricorrere a mutui e finanziamenti.  Snoccioliamo anche qui qualche dato: nel terzo trimestre 2016 le convenzioni notarili per mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare stipulati con banche o soggetti diversi dalle banche (93.997) registrano un incremento del 9,8% rispetto allo stesso trimestre del 2015.

Anche qui, un dato che interessa tutte le aree del paese con variazioni superiori alla media nazionale nelle Isole (+12,9%), nel Nord-ovest (+11,8%) e nel Nord-est (+9,9%). Il Centro e il Sud registrano una variazione sempre positiva ma più modesta (rispettivamente +8,9% e + 5,4%).

IPOTECA(SA) – Mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca chiudono i primi nove mesi del 2016 con un aumento del 20,7%, per un totale di 291.589 convenzioni.

Mercato immobiliare: sorrida e dica cheese! Nel terzo trimestre 2016 balzo del 19,9% delle compravendite
Mercato immobiliare: sorrida e dica cheese! Nel terzo trimestre 2016 ...