Maxi multe per chi non ha il biglietto su bus e metro

Alcune delle misure per la lotta all'evasione contenute nella bozza della manovra correttiva

In passato si era già parlato della possibilità di notificare cartelle Equitalia a chi fosse trovato sprovvisto di regolare biglietto sui mezzi pubblici delle città italiane. Ora l’argomento torna agli onori delle cronache in alcune delle misure per la lotta all’evasione contenute nella bozza della manovra correttiva. Misure che possono comunque essere ancora soggette a modifiche.

MEZZI PUBBLICI – Multe fino a 200 euro per chi viene trovato sprovvisto di biglietto sui mezzi pubblici. Non solo. Ai controllori abituali, le società che gestiscono il servizio possono affiancare altri agenti accertatori e si possono servire anche delle telecamere per dimostrare l’infrazione.

PIGNORAMENTI – Arriva una stretta per i grandi evasori. Se fino ad oggi il pignoramento poteva scattare per beni con un valore superiore a 120mila euro, la misura prevista dalla manovra utilizza la stessa soglia ma facendola valere per il valore complessivo dei beni posseduti.

AFFITTI BREVI – Sanzione fino a 2.000 euro per le agenzie immobiliari e gli intermediari che, anche usando internet, affittano case per periodi brevi e non comunicano i dati relativi ai contratti.

In collaborazione con Adnkronos

Leggi anche:
Scaglioni IRPEF, niente riduzione nel 2018
Condono fiscale per liti pendenti: come funziona
Def: stangata fiscale da 77 miliardi fra il 2017 e il 2020

Maxi multe per chi non ha il biglietto su bus e metro
Maxi multe per chi non ha il biglietto su bus e metro