Legge di Bilancio: si definiscono i contorni, sul piatto 24,5 miliardi di euro

La manovra arriverà sabato sul tavolo del Consiglio dei Ministri

(Teleborsa) – Si definiscono sempre più i contorni della prossima legge di Bilancio, che arriverà sabato in Consiglio dei ministri. Sembra ormai appurata la cifra, pari a 24,5 miliardi di euro per il 2017, secondo quanto affermato dallo stesso Ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso di un’audizione in Parlamento sulla nota al Def.  Confermate anche le stime di crescita per il prossimo anno, pari al +1% del Pil nel 2017. 

Nel dettaglio, gli interventi di natura espansiva valgono circa 22 miliardi, ma a questi vanno aggiunti gli oneri delle politiche vigenti per 2 miliardi di euro. Uno dei nodi principali riguarda il mancato aumento dell’Iva per 15 miliardi di euro. In arrivo, poi, c’è molto probabilmente un altro taglio dei costi, che avranno un impatto negativo sulla crescita pari allo 0,2%, ma che darà coperture nel 2017 per 2,6 miliardi di euro.

Tra le altre misure allo studio 3,8 miliardi per lo sviluppo, tra investimenti pubblici e fondo centrale di garanzia, 3,2 miliardi per nuove politiche, tra cui rientrano le pensioni minime, e 2 miliardi a disposizione per rifinanziare misure vigenti, con 347 milioni per la competitività.

Di fondo la manovra poggia su tre pilastri: l’annunciato blocco delle clausole di salvaguardia, che da solo vale oltre 15 miliardi, il pacchetto su investimenti e competitività che pesa 4,2 miliardi e le misure sociali e quelle su pensioni, lotta alla povertà e contratto degli statali per oltre 3 miliardi. Al pacchetto si aggiungono 2 miliardi di effetto trascinamento delle misure già adottate con l’ultima legge di Stabilità.

Per quanto riguarda le coperture, il governo conta su 8,5 miliardi di nuove entrate fiscali per il 2017, 7,1 nel 2018 e 4 nel 2019. Gli aumenti permanenti di gettito arriveranno principalmente dalla lotta all’evasione Iva e da una stretta sull’aiuto alla crescita economica, si tratta di 5,8 miliardi per il 2017, 7,2 per il 2018 e 4 per il 2019. Ci saranno poi altre entrate quantificabili in 2,6 miliardi nel 2017, attese dalla replica della voluntary disclosure e da misure riguardante i giochi.

 

Legge di Bilancio: si definiscono i contorni, sul piatto 24,5 miliardi di euro
Legge di Bilancio: si definiscono i contorni, sul piatto 24,5 miliardi...