A che serve la politica? La Spagna senza governo cresce tre volte l’Italia

Il tema non è da sottovalutare: a che serve oggi la politica?

Era già accaduto all’inizio del decennio in Belgio, dove l’assenza per 540 giorni di un governo non aveva minimamente intaccato una delle economie più sane d’Europa; ora la storia sembra potersi ripetere in Spagna, dove il secondo giro di elezioni in un anno non è riuscito a partorire una maggioranza politica e ciò nonostante la penisola iberica, dati alla mano, cresce tre volte l’Italia. Sollevando un tema inevitabile: a che serve la politica? Il caos è più funzionale alla crescita del Pil che non la tanto sbandierata stabilità?

Ne parla diffusamente un approfondimento apparso su Linkiesta, focalizzato sullo spread dei titoli di stato spagnoli e italiani rispetto ai bund tedeschi. Un tema non più d’attualità dopo le iniezioni di liquidità della Bce, ma ancora utile come indicatore. Lo spread tra titoli italiani a 10 anni e bund tedeschi, quello che nel 2011 e 2012 superò più volte i 500 punti, ora si aggira intorno ai 120. Quello fra i Bonos spagnoli e il Bund è poco superiore a 100 punti base, intorno ai 102. Sia nel caso dello spread italiano e spagnolo c’è stato un calo dai valori di giugno, ma c’è già una prima differenza: se lo scarto tra BTP e bund rimane al di sopra dei livelli di questa primavera, per quello tra Bonos e Bund è ai minimi dell’anno.

Stiamo dunque assistendo a un nuovo sorpasso al ribasso spagnolo, a partire da inizio luglio. Ora i tassi spagnoli rendono circa lo 0,2% meno di quelli italiani. Pochissimo certo, ma è una differenza notevole se paragonata agli esangui tassi attuali. E soprattutto colpisce il trend: da inizio anno il vantaggio italiano è diminuito fino a sparire. Guardando in prospettiva – si legge nell’analisi de Linkiesta -, “sicuramente non ci sono più le montagne russe del 2011-2012, quando nel periodo della successione di Monti a Berlusconi i tassi spagnoli erano di ben l’1,75% più bassi di quelli di un’Italia che sembrava sull’orlo del default, per poi diventare, grazie al ‘whatever it takes’ di Draghi e alle previsioni di ripresa, dello 0,75% più alti. Tuttavia sembra siamo ritornati a una sorta di livello, simile a quello precedente al 2010, e che toccammo non a caso a metà 2014 quando scoprimmo che quell’anno non ci sarebbe stata crescita, ciò in cui la Spagna è ritenuta stabilmente più affidabile”.

Oggi sappiamo che nel 2016, se andrà bene, bisseremo la crescita del 2015, molto più in basso delle previsioni, e soprattutto che rimarremo la pecora nera d’Europa, con una crescita zero nel secondo trimestre e una dello 0,7% anno su anno. Un terzo di quella spagnola, del 3,2%.

Con la differenza, come accennato, che la Spagna è di fatto senza un governo da mesi, con Rajoy ancora in carica dallo scorso dicembre ma privo di una maggioranza parlamentare. Il che rende discutibili i paradigmi su cui da mesi, se non anni, si basa il dibattito politico italiano ed Europeo: è dunque poi vero che i mercati premiano la stabilità? E’ dunque poi vero che senza stabilità politica si rischiano attacchi speculativi? E soprattutto, a che serve oggi la politica? Il dubbio, come sostengono in molti, è che le decisioni politiche, specie in materia economica, servano solo ed esclusivamente a certificare la subalternità della politica stassa alle esigenze del grande capitale, agendo principalmente sulle leggi che riguardano il lavoro. Leggi che in tutta Europa – dal Jobs act italiano alla Loi Travail francese – seguono una direzione ben precisa. A questo punto la domanda è quanto meno legittima: e se fosse meglio il caos?

Leggi anche:
Pil fermo, l’Italia non cresce. Scontro Istat-governo
Il governo sconfessa il Jobs act. Ora si punta sulla produttività
Il Jobs act funziona al contrario. Calano gli occupati a luglio
Agnese Renzi assunta per chiamata diretta: insegnerà a Firenze
“L’euro ci porterà alla guerra civile”. La profezia di Jacques Sapir

A che serve la politica? La Spagna senza governo cresce tre volte l’Italia
A che serve la politica? La Spagna senza governo cresce tre volte ...