La banca? Sbarca anche in tabaccheria

Nelle tabaccherie arrivano polizze, prestiti e c/c

(Teleborsa)  “Vado in banca. Anzi, no. In tabaccheria”. Pensate che sia il legittimo dubbio di chi non ha ancora deciso quale commissione sbrigare per prima e prende tempo per decidere se varcare la soglia della banca o quella della tabaccheria? Sbagliate. Perchè da oggi sarà possibile fare entrambe le cose all’interno dello stesso esercizio commerciale: la banca, infatti, “sbarca” nelle tabaccherie che diventano sempre più  “multitasking”  e in grado di rispondere alle esigenze dei consumatori, scalando così posizioni nella classifica del cuore degli italiani che vedono all’orizzonte un notevole risparmio di tempo. 

 Il concetto è semplice: sarà possibile recarsi in tabaccheria esattamente come fosse una banca, con il vantaggio di evitare la classica, lunga, necessaria ma anche tanto odiata fila allo sportello ed effettuare le operazioni di rito. Non tutte però.
 
E’ stata infatti presentata a Roma la nuova Banca dei Tabaccai (Itb), dopo l’acquisizione da parte di Intesa Sanpaolo a dicembre. Grazie all’operazione, i servizi di Banca 5 di Intesa entreranno, dunque, nelle tabaccherie di tutta Italia. (5 come  le linee di prodotti offerti: conto corrente, carta di credito, finanziamenti sotto un certo tetto, assicurazioni di tutela (auto, capofamiglia e animali domestici) e servizi (tra cui l’intermediazione immobiliare).
 
Una piccola rivoluzione, insomma, destinata a cambiare le regole del mercato.
 
Stefano Barrese, responsabile della divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, presenta  l’iniziativa con queste parole che mette al centro la figura del tabaccaio, da sempre capace di fidelizzare il cliente: «Nasce la prima banca di prossimità in Europa, con l’obiettivo di arrivare al cliente, il più vicino possibile, non con uno smartphone ma con una persona: il tabaccaio»
 
Siete già pronti ad uscire direzione tabaccheria per chiedere un (piccolo) prestito per tamponare la crisi che non vi dà tregua? La soglia da varcare, però, è ancora quella della banca, perchè per recarvi nella tabaccheria di fiducia dovrete ancora aspettare un po’:  si partirà, infatti, da  giugno. 
La banca? Sbarca anche in tabaccheria
La banca? Sbarca anche in tabaccheria