“Italiani povera gente”: Oxfam apre 4 centri di sostegno in Italia

E' la prima volta che l'organizzazione decide di intervenire nel Belpaese

(Teleborsa)Sono dati sempre più allarmanti quelli che riguardano la povertà in Italia e ci restituiscono la triste fotografia di un paese che sembra essere ripiombato in uno dei suoi periodi più bui, come ai tempi del dopoguerra.
Sembrava che il peggio fosse passato, invece, la povertà fa ancora (troppa) paura.
Numeri alla mano, infatti, oltre 1 persona su 4 è a rischio esclusione sociale. In totale 17 milioni e mezzo di concittadini sempre più in affanno. Per non parlare dei 4,6 milioni di persone che il livello di povertà assoluta l’hanno già toccato.
Questo significa che una persona su 13 “non ha cibo a sufficienza o una casa decentemente riscaldata, o di che vestirsi, né mezzi per curarsi, informarsi, istruirsi”. Un dato che spaventa ancora di più se si pensa che in questa condizione si trova il 10,9 per cento dei minori, ossia il rispetto a 10 anni fa.

Lo dice l’Oxfam, che da oltre 70 anni combatte le disuguaglianze nel mondo,  nell’indagine “Italiani, povera gente”.

Oxfam combatte da oltre 70 anni la povertà in molte parti del mondo e ora è pronta a farlo in Italia, dove un numero sempre maggiore di famiglie si trova in condizioni di crescente disagio“, ha detto Maurizia Iachino, presidentessa di Oxfam Italia. “Metà delle famiglie nel nostro Paese fatica ad arrivare alla fine del mese e un terzo di esse non riesce a far fronte a normali spese mediche”.
Per questo, Oxfam ha deciso  di aprire, insieme alla Diaconia valdese, alcuni Community center nelle periferie di Torino, Firenze, Arezzo e Catania. E’ la prima volta che l’organizzazione decide di intervenire in Italia.

I centri offriranno “doposcuola ai bambini, sostegno alle neomamme, corsi di formazione ai disoccupati e informazioni per accedere ai servizi sociali e alle agevolazioni fiscali”.

“Italiani povera gente”: Oxfam apre 4 centri di sostegno in Italia
“Italiani povera gente”: Oxfam apre 4 centri di sostegno i...