Come arrivare a fine mese con lo stipendio: la regola 50-20-30

La regola del 50-20-30, un buon metodo per gestire in modo corretto le entrate famigliari, mettendo anche da parte qualche soldo, senza trovarsi in difficoltà

La regola del 50-20-30 è un facile metodo per gestire le proprie entrate, suggerita da Hannah Lutterbach, del sito Career Girl Daily. Secondo questa semplice regola si dovrebbero suddividere in tre parti tutte le nostre entrate, considerate per ogni singola persona, o per un intero nucleo familiare. La parte più cospicua, il 50%, sarà utilizzata nel corso del mese per tutte le spese fisse: l’affitto o il mutuo della prima casa, il pagamento di eventuali rate per il rimborso di finanziamenti, i trasporti per andare al lavoro, le rette di scuole, palestre o altro. Rientrano in questo blocco tutte le spese che non possono essere evitate, quindi anche le tasse di vario tipo, le bollette e il cibo che si consuma ogni giorno.

Secondo la regola 50-20-30, il 20% di quanto guadagnato mensilmente andrebbe messo da parte, possibilmente su un conto separato da quello principale. Questi soldi potranno essere utilizzati per qualsiasi evenienza: per comprare una casa, per la manutenzione della macchina, per spese mediche impreviste. Risparmiare ogni mese il 20% di quanto si guadagna porta rapidamente ad avere un bel gruzzoletto, che dovrà essere usato in modo coscienzioso. Il restante 30% delle entrate servirà invece per i generi voluttuari, dai vestiti alla moda fino alle cene con gli amici, o i biglietti per uno spettacolo. La proposta ha trovato alcuni detrattori, che hanno dichiarato come non sia possibile applicarla a tutte le situazioni e a tutte le persone. In particolare George Charles, di VoucherCodesPro.co.uk, dichiara come gli imprevisti possano capitare ogni giorno, cosa che rende impossibile gestire in modo rigido le proprie finanze.

In particolare, chi ha già ingenti debiti dovrebbe valutare le tempistiche per restituire tutti i soldi che deve, alle banche o ai familiari, per poi potersi dedicare alla regola del 50-20-30. In effetti questa regola andrebbe vista in modo più elastico, in quando la vita quotidiana non è scandita in modo rigido: capita di uscire a cena 3 volte in una settimana e di dover pagare una multa, tutte cose che influiscono pesantemente sul bilancio. L’importante consiste nel fare una lista delle spese fisse mensili, o anche settimanali, per avere un’idea precisa di quanto serve ogni mese per gestire la casa e la famiglia; una parte di ciò che avanza andrebbe sempre risparmiata per il futuro.

Come arrivare a fine mese con lo stipendio: la regola 50-20-30
Come arrivare a fine mese con lo stipendio: la regola 50-20-30