Casa, affitti alle stelle a Torino e Palermo ma in testa c’è sempre Milano

Roma si conferma tra le città più care ma non ha registrato aumenti

(Teleborsa) – Che Roma e Milano fossero le città più care in tema di affitti nessuno ne aveva mai dubitato, ma la novità di questo autunno rappresentano centri più piccoli ma altrettanto importanti che hanno visto schizzare alle stelle i prezzi degli affitti. Stiamo parlando di Torino, che ha registrato un incremento del +25%, quantificabile in circa 220 euro, Palermo (+22% e 175 euro) e Siena (+10% e 275 euro).

Per paradosso, la crescita dei canoni è stata più contenuta a Roma, con prezzo medio di 360 euro. A Milano i prezzi sono invece allineati a quelli dell’anno scorso (396 euro), anche se il capoluogo lombardo si conferma essere ancora una volta il più caro d’Italia. Emerge tuttavia che nelle principali città universitarie vi sono ancora 430 mila case vuote, molte delle quali in città come ad esempio Siena, Pisa e Ferrara, dove rappresentano circa il 20% del totale. Viceversa a Milano, Napoli e Firenze è molto basso il numero di case vuote, che si aggira su una media del 4%.

Rispetto a Milano (500 euro), a Roma per una singola si pagano quasi 100 euro in meno (404 euro). Seguono, con valori analoghi, Firenze (319 euro), Bologna (310 euro), Trento, Pisa e Siena si attestano sui 300 euro. Le singole più economiche sono state rilevate a Perugia (190 euro) seguita da Ferrara, Palermo e Catania.

Casa, affitti alle stelle a Torino e Palermo ma in testa c’è sempre Milano
Casa, affitti alle stelle a Torino e Palermo ma in testa c’è se...