Banconote da 500 euro, ecco quanto ci costa cancellarle

Cancellare i 500 euro costa più di 500 milioni di euro secondo le prime stime della Bce

Cancellare le banconote da 500 euro potrebbe costare più di 500 milioni di euro. Questo perché, come riporta il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung, la maggior parte dei costi è determinata dalla stampa dei 100 e 200 euro che sostituiranno la banconota di maggior taglio.

Ulteriori fattori di freno all’abolizione dei 500 euro sono l’attuale forte pressione sulle possibilità di stampa delle zecche che fabbricano le banconote, così come i costi logistici necessari alla loro sostituzione.

In caso di addio alla banconota di colore viola i 500 euro andranno ritirati e distrutti, e poi sostituiti, in primis con i tagli da 100 e 200 euro. L’operazione è costosa, e avrebbe un impatto rilevante sul bilancio della Bce.

In questo momento ci sono in circolazione 600 milioni di banconote da 500 euro, che dovranno essere sostituite con alcuni miliardi di banconote da 100 e 200 euro. Secondo le valutazioni effettuate all’interno del comitato responsabile delle banconote all’interno della Bce, solo i costi di stampa per questa operazione superano i 500 milioni di euro.

Leggi anche: 
La banconota da 500 euro: come e perché verrà eliminata
Germania: sì a controllo contanti, addio banconota da 500 euro
Il mistero della ‘sparizione’ delle banconote da 500 euro
Monete rare: ecco le lire italiane che valgono una fortuna
Come riconoscere le monete false
Euro falsi in aumento, quali sono e come riconoscerli 

Banconote da 500 euro, ecco quanto ci costa cancellarle
Banconote da 500 euro, ecco quanto ci costa cancellarle