Arriva ‘Insurvisor’, il Tripadvisor delle assicurazioni

Finalmente attivo il portale che permette di "recensire" polizze e compagnie

E’ finalmente attivo InsurVisor, un nuovo portale nato da un’idea innovativa che permette all’utente finale (il cliente alla ricerca della giusta polizza) di votare e recensire compagnie assicurative e intermediari, ma anche carrozzieri, medici legali e avvocati legati al mondo assicurativo, proprio come accade per gli hotel, con il più famoso Tripadvisor.
 
COME FUNZIONA – Insurvisor nasce con l’obiettivo di diventare il primo marketplace digitale indipendente del settore delle polizze, colmando il vuoto tuttora esistente. Il portale è stato concepito per offrire agli operatori uno strumento capace di generare valore, in un panorama online dominato esclusivamente dai siti di comparazione, dove l’offerta è limitata, è presente soprattutto l’RC auto e l’unica discriminante è il prezzo, non certo la qualità del servizio, la varietà dell’offerta o le specifiche esigenze dei clienti. Insurvisor nasce per creare relazioni solide e su misura tra operatori e clienti in una prospettiva di lunga durata, coinvolgendo tutte le parti lungo l’intero ciclo di vita della polizza, ben oltre la semplice firma o il settore auto.
 
LE "RECENSIONI" – Come spiega Leonardo Alberti dalle pagine di Segugio.it, emerge l’esigenza per il consumatore di avere strumenti di rapida e facile consultazione per la soddisfazione delle proprie necessità legate al mondo delle assicurazioni e per trovare la polizza migliore col minimo sforzo. In realtà questo strumento è più focalizzato su una sorta di “gradimento” di quelli che sono gli operatori del mercato – nessuno escluso – basato sulle recensioni inserite da coloro che hanno già avuto a che fare con i prodotti o servizi di una Compagnia. Un segnale di come si stia cercando di trovare nuovi spazi in un mercato, come quello delle polizze assicurative, che si fa sempre più competitivo in termini di servizi, prezzi ed offerte.
 
I RISCHI – InsurVisor va quindi ad occupare uno spazio lasciato libero da Compagnie, intermediari, Banche e Poste. Lo strumento segue la moda della referenza di chi ha provato il servizio, una prassi ormai consolidata nel settore turistico e dei viaggi e in voga già da molti anni sui più noti siti di e-commerce.
La speranza è che le recensioni lasciate dagli utenti sugli operatori del mondo assicurativo siano reali e non, come sta accadendo purtroppo nei mercati dove tale prassi è ormai acquisita, vengano strumentalizzate o creati dei commenti ad hoc dagli operatori, per promuovere la propria attività e i propri servizi. Il rischio non è remoto, se consideriamo che si possono acquistare i like su Facebook o il traffico sviluppato dal sito, al fine di aumentarne l’interesse dal punto di vista pubblicitario. Ciononostante, scongiurati tali rischi, è innegabile il valore aggiunto che tale servizio innovativo è in grado di generare e le grandi potenzialità che possono generarsi per gli operatori seri dall’interazione più stretta con i clienti.
 
GLI SVILUPPI – Da settembre 2014 andrà online Insurvisor 2.0, con una nuova veste e l’app per la fruizione anche in mobilità.
Entro dicembre 2014 arriverà la versione 3.0, completa di tutte le funzionalità, con nuovi strumenti a vantaggio di tutti i professionisti.
Nel 2015 Insurvisor farà il salto oltreconfine presentandosi in Europa, per raggiungere nel 2016 anche i mercati extra-europei.
Arriva ‘Insurvisor’, il Tripadvisor delle assicurazioni
Arriva ‘Insurvisor’, il Tripadvisor delle assicurazio...