Arriva il bonus acqua, 50 litri al giorno per i cittadini in difficoltà

Dopo luce e gas, il bonus energia viene esteso anche all’acqua, con modalità che porteranno vantaggi nelle tasche di tutti i cittadini

Dopo il bonus elettrico e quello del gas per le famiglie a basso reddito e con la presenza di una persona che soffre di gravi patologie, è in arrivo anche il bonus acqua.
Si tratta di un bonus di 50 litri al giorno per abitante a chi versa in condizioni di documentato stato di disagio economico e sociale, assieme alla certezza che in nessun caso a questi utenti in difficoltà potrà essere disalimentato il servizio necessario a soddisfare i bisogni vitali fondamentali.

“Diamo in questo modo un sostegno reale alle fasce più deboli del Paese – spiega il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti– ribadendo il valore profondo dell’acqua, che è fonte di vita e insieme presupposto per la dignità della persona. A fronte di inaccettabili sprechi di acqua che si verificano nel nostro Paese, a causa dell’inadeguatezza delle infrastrutture idriche, il nostro è anche un segnale di rispetto della risorsa ambientale più preziosa”.

REQUISITI ISEE – Il testo del provvedimento chiarisce che sarà l’Autorità per l’Energia elettrica, il gas e il sistema idrico (Aeegsi) a disciplinare le condizioni di disagio economico sociale che consentano all’utente, nucleo familiare, di accedere al bonus acqua in base all’indicatore Isee, in coerenza con gli altri settori regolati dall’Autorità. Il bonus – spiega il decreto – è riconosciuto in bolletta dalla data di verifica dei requisiti, in detrazione dei corrispettivi dovuti dall’utente.

A CHI FARE RICHIESTA – Questa nuova agevolazione sarà di competenza delle Regioni e quindi, come ricordano all’Adiconsum, le regole, i requisiti e la data di scadenza per presentare la richiesta per il 2016-2017 potranno variare in base al Comune di residenza ed è bene quindi informarsi nei prossimi mesi quando dovrebbero entrare in vigore.

COME FUNZIONA – Il bonus consente a chi ha un reddito Isee basso, di usufruire gratuitamente di 50 litri di acqua al giorno per ogni persona del nucleo familiare e che calcolando una famiglia di quattro persone comporta un risparmio mensile attorno agli 8-10 euro. Questa fornitura deve essere garantita anche in caso di morosità. E sempre sui primi 50 litri, anche le famiglie non a basso reddito, dovrebbero avere diritto a una tariffazione più bassa che poi cresce con l’aumento dei consumi.

Leggi anche:
Bonus fiscali per la famiglia, quali resteranno e quali no nel 2017
Bonus luce e gas 2016: tutte le informazioni per richiederlo
Bonus asilo nido, 1000 euro per tutti: eliminato il tetto legato al reddito

 

Arriva il bonus acqua, 50 litri al giorno per i cittadini in difficoltà
Arriva il bonus acqua, 50 litri al giorno per i cittadini in diff...