Apple Pay arriva anche in Italia. Le banche interessate

Dopo oltre due anni di attesa, Apple Pay sta per arrivare in Italia

La pagina ufficiale di Apple Pay è stata aggiornata con la dicitura “In arrivo” e con l’indicazione delle prime banche italiane che aderiranno al nuovo metodo di pagamento mobile.

Oltre a spiegare il funzionamento del servizio, che permette di effettuare pagamenti in negozio e sul web tramite iPhone e Apple Watch in modo semplice, veloce e in tutta sicurezza sfruttando anche il Touch ID, Apple indica che il servizio in Italia sarà supportato dalle carte di credito VISA e Mastercard e, al lancio, dalle banche Boon, Carrefour Bank e UniCredit.

Il sistema di pagamento digitale, che funziona avvicinando l’iPhone e l’Apple Watch alle casse dei negozi dotate di Pos con tecnologia senza fili Nfc, è stato lanciato da Apple negli Stati Uniti nell’ottobre 2014. Attualmente è attivo in Canada, Australia, Nuova Zelanda, Russia, Cina, Hong Kong, Giappone, Singapore, Taiwan. In Europa è presente nel Regno Unito, Francia, Svizzera, Spagna e, da oggi, in Irlanda. Oltre che in Italia, l’Apple Pay è atteso a breve anche in Germania.

Leggi anche:
Spotify supera Apple Music: 50 milioni di abbonati
Il materiale che raffredda senza consumare energia
La nuova presa di corrente? Portatile e a energia solare

Apple Pay arriva anche in Italia. Le banche interessate
Apple Pay arriva anche in Italia. Le banche interessate