Acetum, il balsamico Igp, finisce in mani inglesi

Associated British Foods annuncia l'accordo per l'acquisizione di Acetum spa, principale produttore italiano di Aceto Balsamico di Modena Igp

Anche l’aceto balsamico di Modena Igp (Indicazione geografica protetta) fuinisce in mani estere. Precisamente inglesi. Associated British Foods (Abf), quotato al London Stock Exchange, ha infatti annunciato l’accordo per l’acquisizione di Acetum spa, principale produttore italiano di Aceto Balsamico di Modena Igp (Indicazione Geografica Protetta). I marchi di Acetum includono Mazzetti, Acetum e Fini.

Acetum produce anche glasse balsamiche, aceto di vino e di mela e ha realizzato nel 2016 vendite per 103 milioni in oltre 60 paesi. Il completamento dell’operazione è al vaglio Antitrust in Germania e in Austria.

Per George Weston, chief executive di Associated British Foods, “questa è un’occasione meravigliosa per diventare i custodi di un prodotto italiano con grande reputazione” e di promuovere “progetti di crescita ambiziosi in tutto il mondo”.

Mentre per Mazzetti, si tratta di “una conferma della grande attrattività delle aziende dotate di IGP nei confronti di gruppi internazionali” come ABF: una holding “che ha capacità di sviluppare imprese familiari e con cui non vedo l’ora di lavorare insieme in futuro.

Leggi anche:
Esselunga non si vende. Gli eredi Caprotti dicono no ai cinesi

Acetum, il balsamico Igp, finisce in mani inglesi
Acetum, il balsamico Igp, finisce in mani inglesi