Welfare Index PMI, presentato il rapporto 2017

Il Welfare Index PMI è il report annuale presentato da Generali sulle iniziative portate avanti dalle PMI per migliorare i servizi offerti ai dipendenti

Il welfare aziendale è un concetto che in Italia ancora non riesce a prendere piede ma rispetto agli anni passati le cose stanno iniziando a cambiare. Sono sempre di più le piccole e medie imprese che offrono ai propri dipendenti dei servizi aggiuntivi (assicurazione sanitaria, asilo nido, palestra, car sharing) per migliorare la produttività e l’ambiente di lavoro. Da ormai due anni, Generali redige un report dedicato esclusivamente ai servizi offerti dalle piccole e medie imprese ai propri dipendenti: il Welfare Index PMI.

Cosa è il Welfare Index PMI

Arrivato alla seconda edizione il Welfare Index PMI offre una panoramica generale sul welfare aziendale e su come le diverse società si attivano per migliorare l’ambiente di lavoro. Lo studio è portato avanti da Generali, una delle più importanti compagnie assicurative italiane, e ha coinvolto oltre 3400 aziende, il 60% in più rispetto allo scorso anno. Generali ha ottenuto il supporto delle maggiori confederazioni italiane (Confindustria, Confagricoltura, Confartigianato e Confprofessioni) per riuscire a coinvolgere un numero maggiori di aziende.

Rating Welfare Index PMI

L’indagine è stata condotta dall’Innovation Team di Generali e, rispetto allo studio dello scorso anno, si è allargata a cinque nuovi settori: agricoltura, industria, artigianato, commercio e servizi, studi e servizi professionali. Per partecipare all’indagine era necessario al sito web www.welfareindexpmi.it e confrontare le proprie iniziative con quelle delle altre piccole e medie imprese. Per l’occasione, Generali ha introdotto anche il Rating Welfare Index PMI che permette alle aziende di valutare il proprio livello di welfare aziendale.

Come funziona il Rating Welfare Index PMI

Il Rating Welfare Index PMI è un indice che valuta le società a seconda del welfare aziendale. Lo strumento è diviso in 5 diverse classi che vanno da un minimo di 1W a un massimo di 5W. Nell’edizione 2017 del rapporto Welfare Index PMI solamente 22 aziende hanno ottenuto il punteggio massimo. Grazie all’indice creato da Generali ogni PMI sa dove intervenire per migliorare i servizi che offre al proprio dipendente, analizzando anche quello che offrono le altre società. Se un dipendente si sente coccolato dalla propria azienda non solo è più felice ma anche più produttivo.

Welfare Index PMI, presentato il rapporto 2017
Welfare Index PMI, presentato il rapporto 2017