PMI, per crescere è necessario investire in formazione

Le imprese che crescono negli ultimi anni hanno tre caratteristiche: sono piccole, innovative e investono nella formazione del personale

Spesso si dà la colpa alla scarsa crescita dell’economia italiana alla mancanza di stimoli da parte del Governo e alle troppe tasse da pagare. In parte è vero, ma la colpa è non solo dello Stato. Anche delle imprese che non investono in formazione. A dirlo è Bruno Scuotto, neo presidente di Fondimpresa (il fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil) che delinea le tre caratteristiche che deve avere un’impresa per avere successo: piccola, innovativa, ma soprattutto deve investire nella formazione dei propri dipendenti. Un fattore, l’ultimo, che troppo spesso viene preso sottogamba dalle aziende che non sono nemmeno a conoscenza dei fondi e delle agevolazioni disponibili per la formazione dei dipendenti.

Le agevolazioni di Fondimpresa

Negli anni Fondimpresa ha finanziato migliaia di piccole e medie imprese che hanno deciso di dare una svolta al proprio business investendo sui lavoratori. Gli ultimi due bandi hanno messo a disposizione delle PMI circa 20 milioni di euro (sotto forma di contributi aggiuntivi che vanno da un minimo di 1.500 euro fino a un massimo di 10.000 euro), ma il vero punto forte di Fondimpresa è l’Industria 4.0, il settore su cui il Governo e le parti sociali stanno investendo maggiormente per gettare le fondamenta su cui si dovrà sostenere l’economia dei prossimi anni. Solo per l’Industria 4.0, Fondimpresa ha messo a disposizione delle PMI 120 milioni di euro da spendere in corsi per la digitalizzazione, innovazione ed e-commerce (un settore, quest’ultimo, dove l’Italia è indietro e che necessita di investimenti per la formazione dei dipendenti).

Formare giovani dipendenti e disoccupati di prossima assunzione

Un altro settore su cui Fondimpresa ha puntato enormemente è quello dei lavoratori appena assunti o dei disoccupati di prossima assunzione. L’ultimo bando prevedeva uno stanziamento di 15 milioni di euro (poi portato a 18 milioni) ma la i fondi sono finiti immediatamente. Dal 2008 al 2016 le piccole e medie imprese hanno richiesto fondi per oltre 170 milioni di euro.

Fondimpresa, molte imprese ancora non ne conoscono l’esistenza

Fondimpresa è stato costituito circa dieci anni fa e nonostante venga sponsorizzato da Confindustria, Uil, Cgil e Cisl, ci sono molte aziende che ancora non lo conoscono e che non ne sfruttano i benefici offerti. In dieci anni di attività Fondimpresa ha finanziato più di 100.000 piani formativi delle aziende per un totale di oltre 2,5 miliardi di euro. Il prossimo passo sarà stringere dei rapporti ancora più stretti con le Regioni in modo che tutte le micro, piccole e medie imprese vengano a conoscenza del lavoro effettuato da Fondimpresa.

PMI, per crescere è necessario investire in formazione
PMI, per crescere è necessario investire in formazione