PMI manifattura: fatturato in crescita grazie all’Industria 4.0

Da una ricerca dell’Osservatorio Mecspe emerge che con il Piano Nazionale Industria 4.0 il fatturato delle PMI è cresciuto e le aziende continuano a investire

A un anno dall’inizio del Piano Nazionale Industria 4.0 è tempo di fare i bilanci e di capire come le PMI hanno sfruttato le agevolazioni messe a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico. L’Osservatorio del MECSPE, la principale fiera italiana per l’industria manifatturiera, ha svolto una ricerca tra le PMI per sapere se negli ultimi dodici mesi gli investimenti e il fatturato siano aumentati e come procede il processo di digitalizzazione. E le risposte sono state tutte molto positive: la ripresa economica sta portando molti benefici ed è merito soprattutto dell’Industria 4.0 se le aziende italiane si stanno pian piano riprendendo.

La ricerca dell’Osservatorio MECSPE

Il primo dato che emerge dal report dell’Osservatorio MECSPE riguarda il 66% delle PMI che giudica positivamente le iniziative fatte finora dal Governo per far ripartire l’economia, anche se un piano pluriennale dedicato esclusivamente alle piccole e medie imprese avrebbe portato maggiori benefici. Lo strumento che ha riscosso il maggior successo è l’iper ammortamento (69,7%), seguito dal credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo (57,4%), dal miglioramento delle infrastrutture digitali abilitanti (54,6%) e dalla defiscalizzazione dei premi di produzione (51,1%), misura che va a impattare direttamente sulle attività di welfare.

Le misure varate dal Ministero dello Sviluppo Economico ha permesso alle piccole e medie imprese di capire il valore aggiunto degli investimenti in innovazione e tecnologia. Infatti, il 46,1% delle imprese che ha investito nell’ultimo anno lo rifarebbe anche in assenza degli incentivi governativi. Il 22,7%, invece, continuerebbe a investire ma con minor forza economica. Solo il 3,9% delle aziende non continuerebbe negli investimenti in Industria 4.0.

Investire in formazione

I nuovi impianti e le nuove macchine acquistate tramite le agevolazioni del Governo hanno messo gli imprenditori e i dipendenti davanti a una nuova sfida: la necessità di cambiare e di adattarsi a un nuovo processo produttivo. Il 62,8% delle PMI è pronto a investire in corsi di formazione dedicati all’Industria 4.0, mentre il 12,8% è pronta a rivolgersi a consulenti e specialisti. Sono aumentate anche il numero di aziende che adottano nuovi sistemi per proteggere i propri dati dall’attacco degli hacker, investendo nella sicurezza informatica dell’azienda.

Primo semestre 2017, fatturato in crescita

Focalizzandosi solamente sulle piccole e medie imprese del comparto della meccanica e della subfornitura, il 61,8% degli imprenditori afferma che le performance delle aziende sono migliorate nell’ultimo anno, mentre il 32,7% si sente appagato. Solo il 5,5% è contrariato dall’andamento della società. Per quanto riguarda i fatturati, sono cresciuti per il 48,8% delle aziende e sono rimasti stabili per il 40%. Solo l’11,2% ha avuto un bilancio in calo. Anche il futuro è abbastanza roseo: il 59,1% è convinto che l’economia continuerà a crescere, mentre solo il 6,6% si aspetta una contrazione dello scenario.

PMI manifattura: fatturato in crescita grazie all’Industria 4.0
PMI manifattura: fatturato in crescita grazie all’Industria 4.0