PMI, dalla Regione Emilia 5,5 milioni per il settore ittico

Il fondo è finanziato direttamente dall'Unione Europea e mira a migliorare la qualità del trattamento del pesce. La scadenza è fissata per il 26 settembre

Nuovi fondi dall’Unione Europea. Dopo i bandi finanziati direttamente dal Fondo Europeo per gli investimenti, l’UE ha stanziato oltre 5 milioni di euro per il settore ittico e dell’acquacoltura dell’Emilia Romagna. I soldi arrivano direttamente dal progetto Feamp (Fondo Europeo per gli affari marittimi e per la Pesca) e sono rivolti esclusivamente alle piccole e medie imprese. L’obiettivo è migliorare la produzione e la trasformazione del pesce.

Cosa prevede il finanziamento Feamp

Con il finanziamento dell’Unione Europea le piccole e medie imprese potranno: acquistare nuovi strumenti per il risparmio energetico e per ridurre l’impatto ambientale (ciclo dei rifiuti), migliorare le condizioni igienico sanitarie del posto di lavoro e introdurre nuovi metodo di produzione e trasformazione del pesce. L’Unione Europea vuole letteralmente rinnovare e rivoluzione il settore ittico e per le imprese dell’Emilia Romagna è un’occasione più unica che rara.

Come funziona il finanziamento al settore ittico

Rispetto ai classici bandi che vanno a finanziare progetti d’investimento, l’agevolazione del Fondo Europeo per gli affari marittimi e per la Pesca punta a sostenere le spese già sostenute dalle piccole e medie imprese. Infatti, nella domanda per partecipare al finanziamento è necessario elencare tutte le spese che l’azienda ha sostenuto dal 26 novembre 2015 in poi. Tutte le spese che saranno allegate alla domanda di partecipazione al bando dovranno avere una fattura, essere effettuate nel periodo previsto dal bando e soprattutto dovranno essere tracciabili.

Quali sono le spese ammissibili

Per rispettare i requisiti del finanziamento le spese dovranno riguardare l’acquisto di nuovi strumenti, la ristrutturazione dei fabbricati per ridurre l’impatto ambientale e il consumo di elettricità, l’acquisto di hardware e software informatico. Il finanziamento andrà a coprire il 50% delle spese ammissibili, per un minimo di 100.000 e un massimo di 800.000 euro. La scadenza per presentare il bando scade il 26 settembre.

PMI, dalla Regione Emilia 5,5 milioni per il settore ittico
PMI, dalla Regione Emilia 5,5 milioni per il settore ittico