PMI, dal Miur 470 milioni di euro per progetti di ricerca e sviluppo

I 470 milioni di euro messi a disposizione dal Miur finanzieranno solamente progetti presentati in forma di partenariato da un ente pubblico e da una PMI

Innovazione, ricerca e sviluppo sono i tre pilastri su cui si fonda il futuro delle PMI e delle grandi aziende italiane. Ne è cosciente il Governo che negli ultimi anni ha incentivato le imprese a investire nell’Industria 4.0 finanziando bandi e progetti. Ora scende in campo anche il Miur, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e dalla Ricerca, creando un bando da 470 milioni di euro che andrà a finanziare i progetti dedicati alla ricerca e allo sviluppo di strumenti tecnologici innovativi. L’obiettivo del Miur è di far lavorare fianco a fianco gli enti di ricerca e le aziende presenti sul territorio: senza una collaborazione tra tutte le parti sociali difficilmente la ricerca italiana potrà competere con quella estera. E a pagarne le conseguenze saranno proprio le PMI e le grandi aziende del Bel Paese.

Come presentare la domanda al bando del Miur

Le domande per richiedere i finanziamenti devono essere presentate in forma di partenariato tra un ente pubblico e uno privato. I soggetti ammessi al bando sono tutte le PMI e le grandi aziende, le Università, gli enti di ricerca, le amministrazioni pubbliche e tutti i soggetti in possesso dei requisiti idonei. Università, enti pubblici e aziende dovranno collaborare per riuscire a presentare dei progetti che abbiano al centro lo sviluppo e la ricerca di strumenti tecnologici innovativi. La tecnologia sarà il settore in cui le aziende dovranno investire maggiormente, se vorranno restare competitivi a livello nazionale e internazionale. Le domande potranno essere presentate entro il 9 novembre 2017 tramite il Sistema Informatico Ricerca Italia Online SIRIO.

I fondi a disposizione

Come detto, il Miur ha messo a disposizione 470 milioni di euro e ogni progetto dovrà prevedere una spesa che va da un minimo di 3 milioni a un massimo di 10 milioni di euro. Il bando del Miur fa parte del “Programma Quadro di Ricerca e Innovazione Orizzonte 2020” che ha come obiettivo proprio l’innovazione in campo tecnologico. Le aree interessate dal finanziamento saranno 12: Aerospazio, Agrifood, Blue Growth, Chimica Verde, Cultural Heritage, Design, creatività e Made in Italy, Energia, Fabbrica Intelligente, Mobilità sostenibile, Salute, Smart, Secure and Inclusive Communities, Tecnologie per gli Ambienti di Vita.

PMI, dal Miur 470 milioni di euro per progetti di ricerca e sviluppo
PMI, dal Miur 470 milioni di euro per progetti di ricerca e svilu...