PMI, 10 milioni dall’Emilia Romagna per l’export

Dal 15 maggio sarà possibile inviare la domanda per il bando Por Fesr 2014-2020 dedicato alle PMI che vogliono investire nell’export

Il “Made in Italy” è uno dei brand più conosciuti al mondo e permette alle piccole e medie imprese italiane di vendere i propri prodotti in ogni parte della Terra. Grazie all’export molte aziende sono riuscite a superare la crisi economica senza dover ridimensionare le proprie aspettative di crescita. Per aiutare le PMI che non hanno un piano di crescita per l’estero, la giunta regionale dell’Emilia Romagna ha messo a disposizione circa 10 milioni di euro per le aziende che decideranno di rafforzare la propria presenza sui mercati internazionali. Il nuovo bando Por Fesr 2014-2020 della Regione Emilia-Romagna sarà aperto a tutte le PMI del territorio dal 15 maggio e le domande potranno essere presentate fino al 15 giugno.

Emilia-Romagna Go Global 2016-2020

Il bando pubblicato dalla Regione rientra nel programma pluriennale Emilia-Romagna Go Global 2016-2020, creato per favorire l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese del territorio. L’obiettivo della giunta regionale è favorire l’export per aumentare i ricavi delle aziende e diminuire di conseguenza il tasso di disoccupazione. L’agevolazione è riservata solamente alle aziende non esportatrici o esportatrici non abituali.

Bando Por Fesr 2014-2020 export

Come detto, il bando Por Fesr 2014-2020 avrà a disposizione circa 10 milioni di euro: 2,7 milioni per il 2017 e 7,2 milioni per il 2018. Sono due le tipologie di aziende che potranno partecipare al finanziamento: le reti formali di piccole e medie imprese (tipologia b) e le aziende non esportatrici ed esportatrici non abituali (tipologia a). Il requisito fondamentale è che l’impresa abbia la propria sede operativa in Emilia-Romagna. Oltre alla finestra che va dal 15 maggio al 15 giugno, le PMI interessate potranno presentare la richiesta anche dall’11 settembre all’11 ottobre 2017. Tutte le domande dovranno essere inviate con tramite la web-app Sfinge 2020.

Gli obiettivi del finanziamento

Per accrescere il numero di prodotti esportati e il giro d’affari delle PMI, il finanziamento della Regione Emilia-Romagna sarà a fondo perduto. I soldi ricevuti potranno essere utilizzati per realizzare dei cambiamenti che vadano a modificare le abitudini dell’azienda. Inoltre, si potrà partecipare a fiere di settore all’estero, realizzare eventi promozionali e ottenere la registrazione e protezione del marchio in paese stranieri.

PMI, 10 milioni dall’Emilia Romagna per l’export
PMI, 10 milioni dall’Emilia Romagna per l’export