Le PMI italiane pagano 105 miliardi di tasse

Secondo uno studio della CGIA di Mestre, le PMI italiane sono le più tartassate d’Europa e contribuiscono al gettito totale con una quota del 15%

Che le imprese italiane fossero tra le più tartassate d’Europa era chiaro a molti, ma i dati precisi non erano mai stati diffusi. La CGIA di Mestre ha analizzato quante tasse hanno pagato nel 2015 tutte le piccole e medie imprese d’Europa ed è arrivata alla conclusione che le aziende italiane sono quelle che ne pagano di più. Secondo i dati del Centro Studi della CGIA di Mestre le imprese italiane partecipano al gettito fiscale per una percentuale del 14,9%, la più alta in tutta Europa.

I dati della ricerca della CGIA di Mestre

Il Centro studi della CGIA di Mestre ha preso in considerazione soprattutto due dati: l’ammontare totale delle tasse pagate dalle imprese italiane e il loro apporto al gettito totale. Per quanto riguarda le tasse versate al fisco, nel 2015 le aziende del Bel paese hanno pagato oltre 105 miliardi di euro, un dato inferiore solo alla Germania (135 miliardi), ma che rispetto all’Italia ha venti milioni di abitanti in più. Il dato più interessante, però, è quanto incidono le tasse delle PMI sul gettito fiscale totale: la percentuale è del 14,9%, dato più alto in tutta Europa. Dietro all’Italia c’è l’Irlanda con il 14,8% e poi più staccati Belgio e Paesi Bassi, con rispettivamente il 12,9% e il 12,7%.

Dati in miglioramento

L’unica nota positiva è che i dati dello studio della CGIA di Mestre si riferiscono al 2015. Nell’anno appena passato la situazione dovrebbe essere leggermente migliorata, grazie soprattutto alle decisioni prese dal Governo per abbassare l’Ires e per creare nuovi strumenti finanziando i progetti delle imprese. Ma la situazione resta comunque complicata, con le imprese italiane che restano comunque tra le più tartassate d’Europa.

Servizi inferiori rispetto al resto d’Europa

Altro problema segnalato dalla CGIA di Mestre è il livello dei servizi che lo Stato italiano offre alle imprese. Con delle tasse così elevate, si penserebbe che i servizi fossero dello stesso livello, ma non è così. In molti casi le aziende sono costrette ad attese inutili per riuscire ad ottenere quanto gli spetta. Evidente il problema che riguarda il pagamento dei debiti da parte dell’amministrazione pubblica: solitamente le fatture vengono pagate molto in ritardo rispetto ai canonici 60-90 giorni.

Le PMI italiane pagano 105 miliardi di tasse
Le PMI italiane pagano 105 miliardi di tasse