Industria 4.0, il mercato italiano in costante crescita

In Italia molte startup lanciano progetti innovativi che riguardano l’Industria 4.0, ma raccolgono meno investimenti rispetto alle altre realtà europee

Il mercato dell’Industria 4.0 in Italia continua a crescere senza sosta: nel 2016 ha superato quota 1,7 miliardi di euro contando le soluzioni software, hardware e componenti tecnologiche da installare all’interno delle fabbriche. I dati arrivano dall’ultima ricerca dell’Osservatorio Industria 4.0 del Politecnico di Milano: rispetto all’anno precedente, il giro di affari è cresciuto del 25% e per il 2017 dovrebbe aumentare ancora e avvicinare i 2 miliardi. Risultati molto importanti che segnalano l’interesse delle startup e delle piccole e medie imprese italiane verso la quarta rivoluzione industriale.

Crescono le soluzioni 4.0 all’interno delle aziende

Uno dei dati più interessanti riguarda il numero crescente di strumenti altamente tecnologici presenti all’interno delle aziende analizzate. Il merito, oltre delle imprese che acquistano gli strumenti 4.0 è anche delle startup italiane che stanno investendo molto nella ricerca e sviluppo di soluzioni per l’Industria 4.0. Più le startup sono innovative, maggiori sono le possibilità per le imprese di implementare all’interno delle fabbriche nuove soluzioni hardware e software.

I dati della ricerca

L’Osservatorio Industria 4.0 del Politecnico di Milano ha analizzato in totale 245 aziende sparse in tutto il Mondo, di cui 24 in Italia. Le startup che hanno raccolto maggiori investimenti per realizzare i loro progetti sono state quelle statunitensi, mentre quelle italiane, nonostante siano le più numerose in Europa, ricevono meno finanziamenti e hanno maggiori difficoltà a portare a termine le loro ricerche.

Quali sono i settori con il maggior numero di imprese

Il 50% delle startup analizzate sviluppa delle soluzioni per il cloud computing e per l’analisi dei big data, due tra i settori con il maggior tasso di crescita nei prossimi anni. L’altro 50% delle startup innovative, invece, si è specializzata nella realizzazione di dispositivi IoT per le fabbriche, nella robotica e nell’additive manufacturing (la stampa 3D).

I problemi delle startup italiane

Nonostante rappresentino il 10% delle aziende analizzate, le startup italiane soffrono per le difficoltà nel ricevere finanziamenti. Ma la situazione nei prossimi mesi potrebbe migliorare grazie al Piano Nazionale Industria 4.0 e gli incentivi che il Ministro per lo Sviluppo Economico Calenda sta attivando negli ultimi mesi, tra cui i 67 milioni per i voucher dedicati alle piccole e medie imprese che investono nella digitalizzazione.

Industria 4.0, il mercato italiano in costante crescita
Industria 4.0, il mercato italiano in costante crescita