Incubatori europei per far crescere le PMI della moda e del turismo

La Commissione europea mette a disposizione 2,6 milioni di euro per la creazione di network europei che favoriscano l’innovazione nella moda e nel turismo

Essere una piccola e media impresa nel 2017 vuol dire confrontarsi quotidianamente con i propri competitor nazionali ed europei. Essere competitivi su più fronti e mercato è uno degli obiettivi che una PMI deve perseguire, altrimenti sarà costretta a fare affidamento solamente sul mercato interno. E per essere competitivi è necessario investire in innovazione. Per questo motivo la Commissione Europea attraverso l’Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie Imprese (EASME) ha creato due bandi dedicati alle piccole e medie imprese del settore della moda e del turismo che investono in innovazione. In totale le PMI europee avranno a disposizione 2,6 milioni di euro che potranno utilizzare per creare dei network transnazionali o degli incubatori dove le aziende potranno crescere e aumentare il fatturato.

Chi può partecipare ai bandi

Il finanziamento non è dedicato solamente alle startup e alle piccole e medie imprese, ma anche alle organizzazioni no-profit che vogliono creare degli incubatori o degli acceleratori e alle autorità pubbliche (Regioni, Università, enti di ricerca). L’obiettivo è quello di coinvolgere il maggior numero di persone nella crescita delle piccole aziende puntando sull’innovazione. Un altro requisito da rispettare è che la domanda deve essere presentata da un network di enti o imprese: le richieste avanzate da una singola azienda non saranno prese in considerazione.

A chi sono rivolti i bandi

Come detto i settori interessati sono due: moda e turismo. Il primo bando ha come riferimento il settore del FashionTech, ovvero la moda che utilizza la tecnologia per incrementare il proprio business. Il primo finanziamento supporta la creazione di incubatori e di acceleratori che aiuteranno le PMI a crescere e aumentare il fatturato. Saranno messi a disposizione 1,6 milioni di euro.

Il secondo bando ha gli stessi obiettivi, solamente declinati per il settore del turismo. Anche in questo caso, i progetti presentati dai network dovranno avere come minimo comun denominatore l’innovazione. Il finanziamento avrà in dotazione 1 milione di euro.

In totale i fondi ricevuti potranno coprire al massimo il 75% delle spese ammissibili.

Come presentare le domande

Il bando scadrà il 19 ottobre alle ore 17 e la domanda potrà essere presentata online sul sito dell’Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie Imprese.

Incubatori europei per far crescere le PMI della moda e del turismo
Incubatori europei per far crescere le PMI della moda e del turis...