Fondo di Garanzia PMI, le aziende più attive sono quelle lombarde

Da quando il Fondo è attivo, le PMI innovative della Lombardia hanno ricevuto 153 milioni di euro. Dati incoraggianti anche dal Nord-Est

Le aziende lombarde hanno voglia di investire e di crescere. A dimostralo sono gli ultimi dati rilasciati dal Ministero dello Sviluppo Economico sul Fondo di Garanzia per le PMI, istituito quattro anni fa grazie alla Legge di Bilancio e che negli ultimi ventiquattro mesi viene sempre più utilizzato dalle startup e dalle piccole e medie imprese innovative. Lo strumento creato dal Governo permette alle aziende che non riescono a ricevere prestiti dalle banche di accedere a garanzie statali che vanno a coprire le mancanze delle imprese. Il Fondo di Garanzia è stato più volte finanziato e mette a disposizione delle imprese quasi un miliardo di euro. Finora ha garantito alle PMI prestiti per circa 500 milioni di euro, una vera e propria boccata d’ossigeno per il sistema economico italiano. Tra tutte le aziende italiane, quelle della Lombardia si sono dimostrate le più attive nel richiedere l’intervento del Fondo di Garanzia, ricevendo più di 150 milioni di euro.

Le Regioni più attive

Il Fondo di Garanzia per le PMI ha finanziato 588 richieste arrivate dalle PMI lombarde, per un totale di 153 milioni di euro (una media di 260.000 euro a prestito). Un’azienda può presentare la propria richiesta anche più di una volta, l’importante è non superare il limite di 2,5 milioni di euro. Oltre alla Lombardia, anche le piccole e medie imprese del Friuli Venezia Giulia e del Trentino Alto Adige si sono contraddistinte per l‘alto numero di richieste inviate per accedere al Fondo di Garanzia. Infatti le due Regioni del Nord hanno la più alta percentuale di utilizzo dello strumento in riferimento alle PMI innovative iscritte sul Registro delle Imprese.

Fondo di Garanzia PMI, le aziende più attive sono quelle lombarde
Fondo di Garanzia PMI, le aziende più attive sono quelle lombard...